I post di Maggio 2011
1/5/2011
Monito di Papa Giovanni Paolo II (Karol Wojtyla) sui limiti della scienza medica
1/5/2011
Un Primo Maggio denso e pieno di sovrapposizioni in dolceamaro.
Autore: Paolo Rossi     Tags: guerra, lavoratori, Wojtyla
2/5/2011
Positiva la tardiva operazione Usa che ha eliminato Bin Laden. Evidentemente non è stato facile. Pleonastico, e forse inutile, affermare che le vere questioni di fondo non sono state ancora risolte. La lotta al terrorismo internazionale sarà ancora molto lunga.
Autore: Paolo Rossi     Tags: politica, Usa, Bin Laden
2/5/2011
Narrano le cronache che nel 2002 un giovanissimo Lionel Messi fu scartato dal Como a causa della sua gracilità fisica dovuta ad una deficienza dell’ormone della crescita. Oggi Messi è considerato uno dei migliori giocatori del mondo, se non della storia, e la sua vicenda rischia di essere un clamoroso esempio della differenza tra il federalismo catalano e quello nostrano in salsa padana.
2/5/2011
Eseguire la nuova Elegia per l’Italia, con l’orchestra diretta da Ennio Morricone, e brani d’opera come La Traviata e Il Trovatore, davanti ad una massa straripante e festante, riunita in piazzaa S. Giovanni, non è stata solo un atto di coraggio o una performance artistica di alto livello. E’ stata un’autentica missione culturale,
3/5/2011
Perché molti comuni non hanno ancora approvato il PGT (Piano di Governo del Territorio)? Eppure è il mezzo indispensabile per disegnare, o ridisegnare, il volto delle città. Incapacità o cos’altro? Le sue finalità sono sociali e politiche. Sono "umane". Dove mettere gli ambulatori medici, la casa di riposo, l’asilo nido, la zona artigianale e industriale, la piattaforma dei rifiuti. Come allargare la zona pedonale. Come costruire la città dei bambini. Come far rivivere una piazza.
3/5/2011
Dopo le continue segnalazioni di multe da mille euro recapitate a cittadini rei di non aver restituito la carta sconto benzina al momento del trasferimento in un altro comune della stessa fascia confinaria, ho presentato un’interrogazione all’assessore al bilancio Romano Colozzi affinchè la Regione si occupi di risolvere i disservizi della “nuova carta sconto” anziché di punire cittadini che non hanno commesso alcun abuso.
3/5/2011
Bin Laden è morto proprio mentre il mondo arabo sta cambiando. Simbolicamente è una coincidenza molto forte. È finito quando nelle piazze del nord africa si è iniziato a respirare un’aria nuova, fatta di ribellione ai leader e di democrazia.
4/5/2011
Le circostanze poco chiare e le informazioni frammentate circa la fine di Bin Laden aprono alcune riflessioni inquietanti.
Autore: Paolo Rossi     Tags: Bin Laden, morte, americani
4/5/2011
Le ultimi rivelazioni di Giovanni Brusca (lo scannacristiani), che chiamano in causa Nicola Mancino nella trattativa fra Stato e mafia all’inizio degli anni novanta, che attendibilità hanno? Io trovavo stravaganti anche le accuse a Berlusconi di essere il regista e il mandante delle stragi mafiose degli anni ’92 e ’93, cioè ancor prima che decidesse di entrare in politica (le collusioni con il malaffare organizzato, pur gravi, sono una cosa diversa).
4/5/2011
In seguito all'intervento del PD, Regione Lombardia ha deciso tardivamente di garantire la copertura sui prezzi dei farmaci generici dopo 20 giorni in cui i cittadini hanno dovuto sborsare di tasca propria la differenza tra il prezzo di vendita e il rimborso da parte del servizio sanitario nazionale. Mentre Toscana e Piemonte lo fanno già da settimane.
4/5/2011
Ieri, in Unioncamere, a Milano, sono stati presentati i dati congiunturali dell’industria e dell’artigianato. E’ emerso che in Lombardia è in corso una lentissima ripresa. Il 2011, infatti, si apre con mezzo punto di crescita rispetto al trimestre precedente. Di segno “+”, ma contenuto, anche il dato sul fatturato per industria e artigianato che segna un + 1,3%, mentre va decisamente meglio il fatturato estero su base annua con una crescita di + 4,3%. Non si può perdere altro tempo. La Regione deve intervenire semplificando l’accesso ai fondi disponibili per le imprese, sostenendo il credito, semplificando l’amministrazione, riducendo il carico fiscale, indirizzando le scelte di politica industriale e riuscendo ad attrarre investimenti esteri.
4/5/2011
Caro Dario, non sarebbe meglio essere più realisti? Non ne guadagnerebbe la stessa validità della propaganda? Il Pd non ha bisogno di nascondere le difficoltà, ha bisogno di superarle riconoscendole per quelle che sono. Anche pubblicamente.
Autore: Giuseppe Adamoli     Tags: Franceschini, pd, Napoli, Libia
5/5/2011
Non mi entusiasma il toto Arcivescovo di Milano in corso ma, di certo, sono fortemente interessato a chi succederà al Cardinale Tettamanzi.
Autore: Paolo Rossi     Tags: CL., Scola, Tettamanzi
5/5/2011
A Gallarate, lo scontro tra Lega e Pdl è ormai arrivato a livelli altissimi. Toni esasperati che toccano temi troppo delicati, quali la sanità e l’accoglienza dei rifugiati. La contrapposizione politica dovrebbe evitare questi spettacoli indecenti.
5/5/2011
Raffaele Cattaneo, assessore regionale alle infrastrutture, le ha sparate grosse: “Nel 2012 vi porto in treno da Varese a Milano in mezz’ora”. Questi sono i “miracoli” delle campagne elettorali di cui i pendolari farebbero volentieri a meno.
5/5/2011
Oggi in Lombardia e' stato siglato un patto finalizzato a ridurre del 15% entro il 2013 il numero di infortuni mortali e con esiti invalidanti, nonché ad abbassare del 10% del tasso di incidenza degli infortuni gravi, facendo emergere le malattie professionali. Occorre continuare il lavoro per aumentare l'attenzione verso questi temi. Le vite salvate hanno un valore immenso e la qualità di una società si misura dal basso numero di incidenti e di vittime.
6/5/2011
Questa mattina ci sono stati due eventi importanti che sollecitano il dibattito sul lavoro, sull’economia e sul nostro futuro: la manifestazione in piazza della Cgil e la giornata dell’economia della Camera di Commercio, dal titolo “Il Bisogno di Guardare Oltre”. La distanza, non solo fisica, fra i due eventi era molto ridotta perché ho trovato preoccupazioni comuni. Una visione condivisa sul futuro è fondamentale. Costruiamola.
Autore: Stefano Tosi     Tags: uil, CISL, Cgil, camera di commercio
6/5/2011
Varese, Busto, Gallarate, in particolare, oltre a domandarsi che cosa progettano per sè stessi, devono chiedersi che cosa rappresentano per l’intera provincia, per la Lombardia, e per l’Insubria di cui Varese è il naturale capoluogo. Non possiamo lasciarla a Bignasca e alla Lega estremista del Ticino.
7/5/2011
Campioni d'Italia
Autore: Giuseppe Adamoli     Tags: Pato, Thiago, Allegri, Ibra
8/5/2011
Oggi, in oltre mille comuni, si festeggia la giornata nazionale della bicicletta, chiamata anche Bici-day. Una manifestazione giunta alla sua seconda edizione, promossa dal Ministero dell’ambiente in collaborazione con la Federazione ciclistica italiana e l’Associazione nazionale comuni italiani. Fa piacere vedere quanta volontà ci sia di continuare a lavorare sul tema dei trasporti sostenibili. Dispiace solo che nel centro di Varese non ci siano ancora piste o corsie ciclabili. Mancano anche i collegamenti con la ciclabile sul lago di Varese e la Valle Olona.
8/5/2011
L'ordine di Berlusconi sui referendum è quello di un silenzio tombale. Tocca ai cittadini rompere la cappa illiberale, svelare i trucchi e recarsi a votare per raggiungere il quorum.
8/5/2011
Il voto amministrativo è tale ma in una fase politica e sociale come quella che stiamo attraversando non si puo' non considerare, anche nell' esercizio di quel voto, la condizione politica più generale.
Autore: Paolo Rossi     Tags: Berlusconi, Napolitano, Elezioni
9/5/2011
Il problema dei servizi pubblici non è solo economico-finanziario ma culturale, metodologico e politico. Noi siamo per la sussidiarietà. Il che vuol dire due cose. Primo, far fare al comune tutto (proprio tutto) ciò che risulta fattibile a questo livello. Secondo, i servizi pubblici non sono soltanto quelli gestiti dagli enti locali ma anche quelli attuati dal privato non profit che accetta parametri rigorosi e controlli di gestione severi.
9/5/2011
Sessantuno anni fa nasceva l'Europa. Tanti passi sono stati fatti dal quel lontano 1950 ma tanti sono ancora da fare. La crisi nel mediterraneo ci ricorda quanto sia importante un'Europa forte ed unita. Oggi è la sua festa, celebriamola.
Autore: Alessandro Alfieri     Tags: Europa, schuman, 9 maggio
10/5/2011
Un resoconto video della serata che si è tenuta a Malnate lunedì 9 maggio.
Autore: Mario Agostinelli     Tags: Malnate, nucleare, sel
10/5/2011
Oggi Rete Imprese Italia, l’organizzazione delle Pmi che associa le imprese del commercio, artigianato e servizi, compie un anno. Una ricorrenza che invita a tracciare bilanci e a porsi nuovi traguardi. Il primo dato è che Rete Imprese a livello nazionale, affianco al governo, ai sindacati e a Confindustria, è diventata un quarto ente decisivo per il confronto. Un risultato positivo al quale si accompagnano, però, tante partite ancora aperte e sfide non giocate fino in fondo. Pensiamo alla burocrazia che costa decine di migliaia di euro ogni anno alle imprese italiane.
10/5/2011
L’affermazione più inconcepibile è un’altra volta di Silvio Berlusconi. Ne dice così tante che non destano più scalpore. Secondo me è la più grave di tutte: “L’azione militare contro la Libia l’ha decisa il Parlamento, io non la volevo. Sono dovuto andare a Parigi e unirmi agli altri Paesi solo per la scelta delle Camere”. Ma scherziamo?
11/5/2011
Una sana ed onesta campagna elettorale non puo' ridursi a vivere del giudizio sui e dei problemi contingenti (ovviamente fondamentale) ma deve possedere una chiara e prospettica visione del futuro.
11/5/2011
“La lotta politica non sia una guerra continua e ci sia rispetto tra le parti che fanno politica e che competono per la conquista della maggioranza alle elezioni”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano commentato la mancanza di dialogo e di confronto tra i diversi partiti. Una situazione che conferma come, a livello italiano, non siamo ancora maturi abbastanza da poter dialogare. Fa piacere, però, constatare che la stessa cosa non accade a livello territoriale.
12/5/2011
Varese, Busto e Gallarate sono guidate dal centrodestra da quasi 20 anni. Sono stanche e snervate. I tre candidati sindaci del centrosinistra (Luisa Oprandi, Carlo Stelluti, Edoardo Guenzani) sono forti e autorevoli, i migliori sul campo. Hanno condotto una campagna sobria, ricca solo di stile e sostanza. Non sono e non saranno pedine di un gioco politico “romano”. Promuoveranno esclusivamente gli interessi reali delle loro città.
Autore: Giuseppe Adamoli     Tags: Busto., gallarate, varese
12/5/2011
Tasse in busta paga: purtroppo l’Italia scala la classifica Ocse (organizzazione cooperazione e lo sviluppo economici) e si situa al quinto posto per tassazione sugli stipendi e al 22esimo per livello dei salari a parità di potere d'acquisto. Occorre diminuire la pressione fiscale per il mondo del lavoro italiano. Occorre riprendere il percorso di riduzione del cosiddetto cuneo fiscale sul lavoro iniziato nel 2007 ed interrotto dal governo Berlusconi.
13/5/2011
Che l'enorme spreco di denaro per le campagne elettorali non sia poi pagato a caro prezzo dai cittadini, dall’ambiente, dal territorio.
13/5/2011
Stasera parteciperò agli ultimi appuntamenti elettorali nei comuni di Varese, Busto Arsizio e Gallarate con i nostri candidati Luisa Oprandi, Carlo Stelluti e Edoardo Guenzani. Invito tutti a partecipare agli ultimi appuntamenti perché è così che si possono conoscere i messaggi e i contenuti dei programmi che si voteranno domenica e lunedì.
13/5/2011
Mancano poche ore alla fine della campagna elettorale. Fra poco si spegneranno le luci, i riflettori ed i megafoni e si lascerà lo spazio (si spera) al silenzio elettorale. Voglio quindi ringraziare tutti i candidati del Partito Democratico e del centrosinistra che si sono messi a disposizione delle nostre comunità e sono stati protagonisti in questi mesi di una campagna appassionata, seria e animata da quel desiderio di rinnovamento che è palpabile alle nostre latitudini.
14/5/2011
Con le elezioni amministrative voglia di cambiamento. Comincia il declinodefinitivo dell'era berlusconiana?
14/5/2011
Spesso il proliferare di liste civiche non è segno di crescita della democrazia. Lo si è notato anche in quest' ultima campagna elettorale.
14/5/2011
Le voci serie si sono levate chiaramente nella nostra provincia, a Milano, in molti luoghi, ma sono apparse sovrastate da schiamazzi, strepiti, insulti, offese, di chi voleva politicizzare tutto manifestando un profondo distacco e una inguaribile sfiducia verso i suoi stessi candidati, i loro progetti, le loro parole. Che il silenzio di questi due giornoi porti consiglio!
14/5/2011
Che fine ha fatto l’iniziativa volta a riqualificare 256 stazioni ferroviarie lombarde?
15/5/2011
Aspettando con speranza i risultati delle amministrative a Varese, Busto, Gallarate e Milano, manteniamo alto e intensifichiamo nell'ultimo mese l'impegno per il quorum ai referendum del 12 e 13 Giugno: allora il cambiamento sarà irreversibile!
15/5/2011
Crescita zero per l’Italia. L’economia italiana segna il +0,1% nel primo trimestre 2011. Un gap enorme ci separa dalla Germania, che segna il + 1,5%. L’Italia cresce meno anche dell’Europa, che segna il +0,8%. Dov’è il Governo? Perché continua a dimostrarsi assente? Avevo già sottolineato il problema della lentissima crescita lombarda. Non si può perdere altro tempo.
15/5/2011
Giorgio Ambrosoli è una delle vittime più illustri cadute al servizio dello Stato. Uno "spettacolo" teatrale con musiche e canzoni di Luca Maciacchini, un artista, cantautore, ormai affermato, di Vedano Olona, ne racconta la complessa vicenda professionale e umana. E' un impegno culturale che merita attenzione e plauso. Il tour fa tappa per la prima volta in provincia di Varese giovedì 19 maggio, alle ore 21, proprio a Vedano Olona, nella sala del consiglio comunale.
16/5/2011
Dopo la mamma di Batman ecco il fratello di Fonzie al voto (http://civati.splinder.com)
17/5/2011
I dati nazionali di questa tornata elettorale parlano chiaramente, soprattutto al nord, di un' evidente sconfitta del centrodestra.
Autore: Paolo Rossi     Tags: Oprandi, pd, Inversione
17/5/2011
A Milano, Letizia Moratti ha sbagliato ad accettare il terreno di contesa imposto da Berlusconi ed è caduta con lui. La lega non ha saputo giocare con una strategia diversa ed ha confermato la sua debolezza nelle grandi città. Perfino in provincia di Varese l’assestamento si è sentito. Il centrosinistra ha conquistato un buon numero di piccoli comuni. E’ al ballottaggio a Malnate, a Gallarate, a Varese. Anche nella città capoluogo è naufragato il mito dell’imbattibilità tattica di Umberto Bossi. Il Pdl voleva l’alleanza con l’Udc. Attilio Fontana l’avrebbe accettata molto volentieri (“altrimenti vinciamo al secondo turno”). Il gran capo ha voluto la prova di forza e non ha vinto.
17/5/2011
Voglio davvero complimentarmi con tutte le candidate e tutti i i candidati del Partito Democratico che ieri hanno reso possibile l'eccellente risultato del centrosinistra nella nostra provincia. Dai comuni più piccoli al capoluogo gli elettori hanno premiato la nostra credibile voglia di rinnovamento e hanno riconosciuto la serietà e la qualità delle squadre che sono scese in campo. Il vento del cambiamento che sta soffiando su Milano soffia ora forte anche sulle nostre comunità. Mi congratulo con i nostri sindaci eletti al primo turno e con Luisa, Edoardo e Samuele. Insieme a loro ci giocheremo tutto al ballottaggio. Bravissimi i nostri giovani, in tanti siederanno nei consigli comunali, dimostrazione che quando il PD scommette davvero sulle nuove generazioni difficilmente viene tradito. Abbiamo ora davanti quindici giorni, 360 ore, per cambiare la storia della nostra Provincia. Varese, Malnate e Gallarate sono sfide molto diverse tra loro, anche solo per il risultato di partenza, dobbiamo giocarcele bene con coraggio e convizione.
17/5/2011
Il centro sinistra è stato premiato da una politica non urlata, dalla volontà di imprimere una svolta al Paese.
Autore: Stefano Tosi     Tags: Pisapia, Oprandi, Astuti, Guenzani
18/5/2011
Soprattutto in Italia la politica assume spesso connotazioni da tifo calcistico. La Lega Nord vive tutta l' intensità dei suoi eccessi e delle sue devianze ma avendo un elettorato 'popolare' non puo' che reagire a certo berlusconismo.
Autore: Paolo Rossi     Tags: berlusconismo, popolare, lega
18/5/2011
Per i ballottaggi potrebbero essere decisivi a Milano e a Napoli, ma difficilmente daranno indicazioni, in particolare a Milano. Del resto, quale seguito avrebbero? Un peccato lasciare in frigorifero uomini, idee, energie che potrebbero essere molto utili per rinnovare il sistema politico italiano. Ci pensino bene per le prossime elezioni per il governo nazionale.
Autore: Giuseppe Adamoli     Tags: casini, Fini, Rutelli, Cacciari
18/5/2011
Ieri il Consiglio Regionale ha censurato all’unanimità sia il sindaco uscente di Gallarate e attuale direttore generale dell’Asl di Sondrio, Nicola Mucci, che la direttrice dell’azienda ospedaliera di Gallarate, Maria Cristina Cantù, entrambi impegnati direttamente in campagna elettorale, per Pdl e Lega, nonostante il ruolo pubblico ricoperto.Anche se censurato resta un comportamento scorretto e inammissibile che non si deve più ripetere.
18/5/2011
Il Censis ha lanciato il grido d’allarme. Negli ultimi 10 anni, cioè dal 2000 al 2010, abbiamo perso più di 2 milioni di cittadini di età compresa tra i 15 e i 34 anni. E’ da un contesto di questo tipo che deriva la mancanza di sicurezza sociale. Si ha paura di scommettere sul proprio futuro e su quello delle nostre comunità perché diminuisce la spinta dei giovani, mancano ancora misure per prolungare l’attività delle persone over 60 e si riducono le opportunità di inserimento nel mondo del lavoro.
19/5/2011
Il premier fa promesse a Napoli che deve mantenere a Roma. Bossi che farà? Perche non lo dice prima dei ballottaggi al nord?
19/5/2011
Centinaia di disabili hanno riempito oggi Piazza Duca d’Aosta davanti alla stazione di Milano per chiedere di non vedere cancellati i loro diritti a causa dei tagli sul sociale avviati dall’ultima Finanziaria
19/5/2011
E' inammissibile che ancora oggi personaggi di cultura possano lasciarsi andare a dichiarazioni di ignoranza. Inammissibile pensare che una tribuna pubblica venga utilizzata per esprimere delle cose inaccettabili, intollerabili e contrarie all'idea di umanità. Penso che abusare della libertà sia un reato grave quanto la censura. Prendere la possibilità di espressione come libertà di offendere, solo per provocare o avere risalto mediatico, è un atteggiamento da condannare in ogni modo.
Autore: Stefano Tosi     Tags: Lars Von Trier
19/5/2011
Referendum antinucleare in sardegna: ora la Sardegna fa da apripista all'Italia. Ma questo Governo farà di tutto per toglierci il diritto di voto.Contro gli scippi mobilitiamoci per la democrazia il 5 Giugno in tutte le piazze della Lombrdia
20/5/2011
Martedì 17 maggio è stata infatti approvata in Consiglio Regionale la mozione presentata dal Gruppo del Partito Democratico, che consentirà alle Comunità montane di fare i bilanci per il 2011 avendo certezza di poter disporre delle stesse risorse degli anni scorsi, cioè 28 milioni di euro contro i 19 attualmente disponibili.
20/5/2011
Nessuna rimonta è impossibile. Non quella di Letizia Moratti su Giuliano Pisapia, ma neppure quella di Luisa Oprandi su Attilio Fontana. Per la grande maggioranza degli elettori settimana prossima si giocherà solo il secondo tempo. Per una cospicua minoranza si inizierà una partita nuova con la possibilità di risultati fragorosi.
20/5/2011
Dopo il boom degli scorsi anni, adesso l’immigrazione nella provincia di Varese comincia a calare in particolar modo a causa della crisi. Numericamente, i lavoratori immigrati sono aumentati di 4200 unità rispetto allo scorso anno, portando il totale a 26.200 addetti. Ma siamo ancora parecchio distanti dai 30 mila lavoratori immigrati presenti nelle aziende del Varesotto prima del 2009. La seconda fase dell’immigrazione si manifesta anche con una diminuzione dei ricongiungimenti famigliari e delle domande di cittadinanza. Anche sui banchi gli studenti stranieri sono in calo. Oggi gli immigrati sono radicati sul territorio: in molti casi i loro figli sono nati qui e, pertanto, cittadini italiani a tutti gli effetti, senza più avere problemi di lingua e di inserimento Considerare queste famiglie come immigrati non ha più alcun senso. Questi dati indicano come siamo cambiati, sia dal punto di vista sociale che economico. Manifestano come la crisi abbia davvero colpito duro e come non abbia più senso di parlare di immigrazione, quanto di società multietnica.
21/5/2011
Sul Piano di Governo del Territorio di Milano gli uomini di Letizia Moratti hanno dichiarato: “O si sta con i costruttori o con l’estrema sinistra”. Chi l’ha detto? In mezzo c’è la città dei residenti, di chi vi lavora, delle imprese, dei professionisti, degli studenti. Il PGT è uno strumento tecnico ma la materia è la quint'essenza della politica. A Milano, Varese, Gallarate, Malnate, dovunque.
22/5/2011
Milano, Malnate, Gallarate e Varese vivranno l' ultima settimana di campagna elettorale prima del ballottaggio. Situazioni ovviamente diverse ma stesso stato di animo e medesima speranza.
Autore: Paolo Rossi     Tags: Pisapia, Astuti, Guenzani, Oprandi
22/5/2011
Italia a rischio di rientro dal debito? L'agenzia Standard & Poor's ha ridotto la valutazione sulla possibilità dell’Italia di riportare i conti a posto nei prossimi anni. Al di là delle polemiche sulle società di rating di cui si è parlato in questi giorni sui giornali, è bene porre attenzione sulle priorità economiche fondamentali per il nostro Paese.
23/5/2011
Folgorazioni sulla via del voto. Milano come Napoli. Che questo avvenga per bocca dei teorici della superiorità morale, sociale, politica del Nord è avvilente.
Autore: Giuseppe Adamoli     Tags: multe, ministeri, Napoli, milano
23/5/2011
E' “singolare”, per non dire irresponsabile, il fatto che in un momento così delicato per l'Italia, solo ieri l'agenzia di rating S&P ha ridotto la stima sulla possibilità del nostro paese di mettere i conti a posto nei prossimi anni, un ministro della Repubblica si lanci in una polemica che rischia di spaccare ulteriormente maggioranza e Governo.
23/5/2011
Incalzare la crisi di Berlusconi e Lega con contenuti alternativi e schieramenti unitari. E ...dopo i ballottaggi i referendum!
24/5/2011
Non esiste più il voto cattolico ma il voto dei cattolici che scelgono il buon governo, i candidati, la loro visione di società. Il voto è libero da vecchi condizionamenti ideologici. Non è senza significato che i tre candidati del centrosinistra al ballottaggio in questa provincia, Luisa Oprandi a Varese, Edoardo Guenzani a Gallarate, Samuele Astuti a Malnate abbiano tutti e tre una matrice di tradizione cristiana.
24/5/2011
Michele Graglia lascia dopo quattro anni la guida dell' Univa. Un grazie a lui ed un augurio al nuovo Presidente designato Gianni Brugnoli.
Autore: Paolo Rossi     Tags: Brugnoli, Graglia, univa, politica
24/5/2011
L’Osservatorio di Demos-Coop ha realizzato un’interessante analisi riguardo alla classe sociale percepita dagli italiani. Un sondaggio volto a capire se le persone si collocano nella classe operaia, tra i ceti popolari o nel ceto medio. Il 48% del campione nazionale dice di sentirsi parte della “classe operaia” (39%) oppure della “classe popolare” (9%). Il 43% si posiziona nel “ceto medio”. Solo il 6%, infine, si definisce “borghesia” o “classe dirigente”.
24/5/2011
Il decreto ammazzareferendum non passera! Mobilitiamoci per la democrazia e per il diritto popolare di decidere sul nucleare
25/5/2011
Un lettore mi ha chiesto se sono a favore o contrario a una moschea a Milano. Favorevole, senza esitazione. A Roma ci sono la moschea e la sinagoga. A Milano c’è la sinagoga, perché non dovrebbe esserci la moschea? Non credo che si debba agevolare la disseminazione delle moschee, ma in alcune città questi luoghi di preghiera sono una necessità sociale. La libertà di culto è il più decisivo e fondamentale dei diritti di un essere umano.
Autore: Giuseppe Adamoli     Tags: Moschea, sinagoga, milano, roma
25/5/2011
Nino Caianiello, leader indiscusso del Pdl gallaratese, ultimamente si sta preoccupando un po’ troppo di Varese. Ha capito che a Gallarate il vento sta cambiando davvero e quindi meglio ritagliarsi per tempo uno spazio nella città giardino? Ecco un altro buon motivo per moltiplicare gli sforzi per vincere sia a Varese che a Gallarate!!
25/5/2011
Lufthansa se ne va. Lascia Malpensa per la quale era considerata una sorta di ancora di salvezza dopo l’addio di Alitalia. Una decisione che, oltre ad avere ripercussioni notevoli sul territorio, mette a rischio 150 posti di lavoro. La responsabilità di questa situazione è anche politica. E’ vero, infatti, che la concorrenza ha reso difficile per Lufthansa stabilire un proficuo network europeo e che, di conseguenza, la compagnia tedesca ha preferito ridimensionare le proprie strategie di sviluppo in Italia. Ma è soprattutto vero che il Governo ha la responsabilità di aver abbandonato Malpensa.
Autore: Stefano Tosi     Tags: malpensa, Lufthansa
25/5/2011
La Giunta Formigoni si rivela ancora una volta bacchettona e clientelare: dà per legge disposizioni morali e sostiene le opere cattoliche coi soldi di tutti i cittadini
26/5/2011
Mi unisco al dolore dei famigliari e dei cittadini tutti per la scomparsa di Angioletto Castiglioni. Voglio ricordare il suo legame con la città di Busto Arsizio, dove era considerato a tutti gli effetti un personalità. Uno di quelli che non potevi fare a meno di stimare. Ha combattuto la seconda guerra mondiale, è stato partigiano e ha vissuto una terribile esperienza di deportazione. Forse è stato proprio il rifiuto per tutto questo a far si che, nella vita, si impegnasse sempre per la democrazia, con determinazione, fino all’ultimo quando trovava la forza di parlare seppur con un filo di voce. Era un amante della libertà e riusciva ad infondere, con i suoi racconti, l’importanza di questo valore. È stato un esempio per i giovani e si è sempre speso in politica con entusiasmo e passione. Non ha mai perso una seduta del consiglio comunale ed è stato per tanti anni custode del Tempio Civico. È stato un onore per me averlo potuto ascoltare. Non dimenticheremo i suoi insegnamenti.
26/5/2011
In politica è possibile sostenere quasi qualsiasi tesi. Occorre però un minimo di coerenza che, quanto viene meno, consiglierebbe evitare di dare lezioni agli altri.
Autore: Paolo Rossi     Tags: casini, vendola, Oprandi
26/5/2011
Due settimane dopo i ballottaggi andremo, in tutta Italia, a votare per i referendum. Ci costeranno un occhio: 300 milioni di euro. E’ il prezzo che il governo ha pagato per cercare di farli fallire portandoci alle urne “nell’aria delle vacanze” invece che insieme alle elezioni amministrative.
26/5/2011
Con la quarantatreesima fiducia il Governo vorrebbe togliere agli Italiani il diritto di dire NO al nucleare. Ma disprezzando la democrazia non si ottiene il consenso...
26/5/2011
Le foto ritoccate che girano da alcune ore sulla rete e che ritraggono piazza San Vittore e piazza Monte Grappa invase da camper e roulotte di Rom scimmiottano tristemente la becera e indegna campagna milanese della Moratti e del centrodestra, tutta proiettata contro l’avversario e per nulla attenta ai bisogni della città.
27/5/2011
E’ iniziata l’azione di smarcamento dal premier che parte da un dato di verità. Berlusconi non si abbatte con le manovre di palazzo ma con il voto democratico. Milano, un’altra volta, fa tremare i palazzi romani. E poi Napoli, Trieste, Cagliari. Noi possiamo offrire il nostro contributo con Varese, Gallarate, Malnate.
27/5/2011
Mancano poche ore e si concluderà una campagna elettorale che, in provincia di Varese, ha portato i candidati a un confronto serrato e stimolante. Da parte degli elettori c’è stato entusiasmo: in moltissimi hanno voluto sostenere il Pd, sono nate liste civiche di appoggio e tante belle iniziative. Del resto, sono state le idee, la voglia di cambiare e soprattutto i programmi ad aver portato centrosinistra al ballottaggio. Se abbiamo ottenuto questo risultato è perché abbiamo affrontato i temi che più da vicino interessano le nostre città e la nostra gente. Dal traffico, al lavoro, passando per i servizi sociali, la scuola e la cultura. Ancora una volta grazie ai volontari che hanno impiegato tempo e impegno per sostenere i nostri candidati. Grazie anche ai molti personaggi del Pd nazionale che sono venuti qui a Varese. È motivo di soddisfazione vedere come la nostra provincia abbia continuato il percorso iniziato a Malpensa fiera allo scorso ottobre. Abbiamo intenzione di continuare su questa strada: nei prossimi mesi le nostre priorità saranno le politiche fiscali, lo sviluppo e il lavoro. C’è tanto da fare, ma già oggi possiamo già dire con orgoglio che Varese è stato un punto di riferimento per il Pd nazionale. Il vento soffia a favore. Un grande in bocca al lupo a Luisa Oprandi a Varese, Edoardo Guenzani a Gallarate e Samuele Astuti a Malnate.
28/5/2011
La Svizzera ferma il nucleare. Togliamo il silenziatore del Governo ai referendum!
29/5/2011
A Wembley, nello stadio più bello d’Europa, fra le due squadre più forti, un trionfo di sport, di calcio, di gioia, di vita.
30/5/2011
Con una grande prova di democrazia, la Germania decide lo stop ai reattori nucleari. Intanto in Italia la banda delCavaliere punta al decreto ammazzareferendum...
30/5/2011
Il popolo italiano ha imparato bene la lezione impartita da Silvio Berlusconi. Doveva essere un voto nazionale e così è stato. Impressionante l’uniformità elettorale in tutta Italia per una competizione amministrativa. Milano, Napoli, Cagliari, Trieste, la Lombardia quasi al completo, inclusa Arcore: vittorie entusiasmanti del centrosinistra. In questa provincia, successo strepitoso a Malnate (atteso) e a Gallarate (fortemente sperato). A Varese città, bravissima Luisa che si è battuta in maniera eccellente.
30/5/2011
Gallarate a Edoardo Guenzani. Malnate a Samuele Astuti. Due nomi e due città che testimoniano il successo del Pd in provincia di Varese. Nette le vittorie di entrambi i candidati. Guenzani ha preso 54,9% dei voti, contro il 45,1% di Massimo Bossi. Astuti ha raccolto il 63,9% dei consensi, superando Elisabetta Sofia della Lega Nord. A Varese Attilio Fontana si riconferma sindaco, ma la nostra Luisa Oprandi ha ottenuto un risultato straordinario perché ha portato la sua coalizione al 46%, prendendo oltre 4200 voti più del primo turno. Fontana invece ha perso 700 voti. E poi il risultato di Milano, dove Giuliano Pisapia con il 55,1% dei voti prende il posto della Moratti. Cosa ci ha premiato? In primo luogo i programmi, all’unità che abbiamo saputo dimostrare non solo in campagna elettorale ma anche nei mesi precedenti. E poi dobbiamo ringraziare i volontari e le liste civiche che ci hanno appoggiato. Ma questo successo deriva soprattutto dalla voglia di cambiare. Abbiamo dimostrato che il nostro territorio non è più la roccaforte della lega. Questo è l’inizio di una nuova fase politica.
I blog
Giuseppe Adamoli
Mario Agostinelli
Alessandro Alfieri
Raffaele Cattaneo
Paolo Rossi
Luciana Ruffinelli
Stefano Tosi
Lega Nord
Partito Democratico
Popolo della Libertà
Liberamente Politica
VareseNews
In primo piano
Dopo l'esperienza di Facebook il consigliere regionale del PD apre un blog su VaresePolitica, per rimanere in contatto ogni giorno con i cittadini
Archivi
Ultimi post
(31/1/2017 - 23:46)
(14/1/2017 - 00:03)
(2/1/2017 - 12:35)
(28/12/2016 - 00:49)
(5/12/2016 - 00:46)
(26/11/2016 - 12:34)
(17/11/2016 - 13:27)
(11/11/2016 - 16:28)
(5/11/2016 - 12:15)
(16/10/2016 - 15:28)