I post con il tag "ticket"
6/5/2015
Doveva essere un sollievo dal ticket farmaceutico per 800mila lombardi, lo è stato per 75mila. Meno di un decimo. I lombardi avrebbero dovuto pagare 40 milioni in meno e invece hanno pagato 6,7 milioni in più.
7/10/2014
Maroni e Salvini pensano al rimpasto della giunta, i cittadini ai ticket ben più alti che nelle altre regioni
16/12/2013
La Giunta Maroni ha oggi annunciato un ritocco ai ticket della sanità. E’ una mera misura di facciata, che non tocca i ticket su visite ed esami e non affronta il tema dell’equità che riguarda tutti i cittadini dai 14 ai 65 anni, dove il ricco e il povero continueranno a pagare la stessa cifra. Il sistema dei ticket lombardi, che è il più caro d’Italia, rimane sostanzialmente intatto, mentre le promesse elettorali di Maroni sono ancora sulla carta. Insistiamo con la nostra proposta: esenzione da tutti i ticket regionali per i redditi fino a 30mila euro e da quella soglia in su si paghi in base al reddito, come avviene in molte altre Regioni con i conti in ordine.
16/10/2013
La realtà è che gli unici veri tagli alla sanità li ha fatti il governo Berlusconi quando Maroni era ministro e ancora li stiamo pagando
17/6/2013
Ieri per un’intera giornata Lega e Pdl si sono rimbalzati le responsabilità della mancata riforma dei ticket sanitari. La querelle non appassiona nessuno soprattutto quando rimane il fatto che la pressione dei ticket in Regione Lombardia è troppo alta, la più alta d’Italia, e che per prestazioni di media entità si fa pagare ai lombardi ben 66 euro. Noi abbiamo sempre sostenuto la necessità di introdurre il criterio della progressività volta a sgravare le fasce più basse dal costo oneroso dei ticket. In consiglio la nostra proposta è stata sempre respinta da Pdl e Lega. Ora il carroccio dice di condividere la nostra posizione? Bene. Entro luglio con l’assestamento di bilancio la Regione vari la riforma dei ticket.
20/1/2013
Nella mia intervista pubblicata dalla Prealpina (qui la versione integrale) le proposte sulla sanità del Partito Democratico
11/7/2012
Lega e Pdl hanno bocciato ieri in Aula l’ordine del giorno, presentato dal PD, che proponeva di utilizzare le risorse ottenute dal recupero dell’ evasione fiscale su Irap, Bollo Auto e addizionale regionale Irpef per rendere più equo il sistema dei ticket in Lombardia. Una proposta di buon senso che prevedeva l’esenzione dei cittadini con redditi familiari sotto i 30mila euro e prevedeva, sopra quella soglia, la modulazione progressiva.
7/7/2012
La Regione Lombardia renda più equi i ticket sanitari esentando i cittadini con redditi familiari sotto i 30mila euro e prevedendo sopra quella soglia la modulazione progressiva. E’ quello che chiederemo come Partito Democratico con la presentazione di un ordine del giorno all’assestamento al bilancio regionale 2012, in discussione tra lunedì e martedì in Aula. Le risorse ci sono: nel 2011 la Regione ha ottenuto 207 milioni di euro dal recupero dell’evasione fiscale su Irap, Bollo Auto e addizionale regionale Irpef, una cifra almeno analoga è prevista nel 2012.
28/6/2012
La compartecipazione sanitaria in Lombardia è cresciuta, dal 2007 al 2011, del 65%. Se nel 2007 i lombardi avevano pagato 142 milioni di euro di ticket, nel 2011 ne hanno pagati 237 milioni. In Lombardia si paga il ticket più alto d’Italia, 3,06 euro medi per ogni ricetta contro l’1,77 del Piemonte, o l’1,38 dell’Emilia Romagna ad esempio.
3/3/2012
Al secondo giorno l’operazione trasparenza sui costi sanitari voluta da Regione Lombardia mostra la corda, rischiando di inserire elementi di complicazione a carico dei medici ospedalieri. L’iniziativa di Formigoni si sta trasformando in un’ulteriore complicazione per i medici ospedalieri che devono farsi carico anche di compiti ragionieristici, mentre sul fronte ambulatoriale la trasparenza è solo parziale e a senso unico.
28/2/2012
E’ necessario quanto prima dare avvio ad un sistema di compartecipazione alla spesa sanitaria basato sulla progressività del reddito, visto che in questa direzione sta andando anche il negoziato sul nuovo Patto per la salute. Sarebbe un sistema più equo e trasparente quello in cui ciascun cittadino sa qual è il costo reale della prestazione e in che quota deve contribuire in base alla propria situazione economica.
20/12/2011
In Lombardia il peso della compartecipazione sanitaria è sbilanciato sulle fasce di reddito basse e medio basse della popolazione. Questa mattina con un ordine del giorno chiederemo in aula che la Giunta si impegni a prevedere l’esenzione dal pagamento dei ticket sui farmaci e del superticket sull’attività diagnostica ed ambulatoriale per i lombardi con un reddito familiare 2011 non superiore a 30mila euro.
23/9/2011
Anche nella nostra provincia continuano e si fanno sempre più folte le code davanti agli sportelli delle Asl da quando non è più accettata l’autocertificazione dei cittadini esenti dal ticket per reddito. Formigoni intervenga subito per dare esatte indicazioni alle Aziende sanitarie locali, così da non incorrere in eventuali richieste di rimborso e soprattutto per porre fine rapidamente a inaccettabili situazioni di disagio che colpiscono i più anziani.
29/7/2011
In Lombardia si continua con il metodo della rimodulazione che va a colpire indiscriminatamente non i redditi ma chi necessita di esami diagnostici più complessi. Alcuni dati: nel 2010 le ricette non esenti sotto i 5 euro e cioè sulle quali nel 2011 non verrà applicata alcuna quota fissa aggiuntiva sono state soltanto il 2,8%. Sempre secondo i dati del 2010 costeranno invece da 46 a 66 euro il 32,2% delle ricette (tra queste molti esami ordinari).
21/7/2011
Formigoni ha annunciato che il previsto ticket da 10 euro sarà rimodulato in modo tale che per le prestazioni sotto i 5 euro non si pagherà nulla, mentre per le altre prestazioni dai 5,01 euro in su si pagherà un contributo del 30% fino ad un massimo di 66 euro. Queste prestazioni sono ben 638 e per queste i lombardi pagheranno fino a 66 euro. Venti euro in più di quanto previsto dalla manovra nazionale.
19/7/2011
Scelta sbagliata, per i cittadini è una soluzione ancora più gravosa del ticket da 10 euro. Saranno pochissime le prestazioni su cui non si applicherà la maggiorazione e invece il conto sarà ben più salato, oltre i 46 euro, per più di un terzo delle 2017 prestazioni incluse nel tariffario regionale.
18/7/2011
I 10 euro di ticket in più sono una misura iniqua: colpiscono allo stesso modo sia la famiglia che fa fatica ad arrivare alla fine del mese che quella con redditi alti. Dalle tariffe del trasporto pubblico ai nuovi balzelli sanitari, non possono essere sempre i cittadini a pagare di più.
7/7/2011
Dice bene il Corriere della Sera, usando il paragone “della pizza”. Negli ultimi dodici mesi diecimila euro investiti in Bot avrebbero maturato interesse per due pizze (circa 25 euro). Nel 2012, la pizza rischia di diventare una (10 euro). Nel 2013, potrebbe scomparire del tutto dal piatto. Rischia, infatti, di duplicare l’imposta sui titoli. Con Bot per 10 mila euro, il rendimento si ridurrebbe a 10 euro all’anno.
Autore: Stefano Tosi     Tags: Bot, ticket, manovra, imposte
5/7/2011
E’ stata approvata oggi in Consiglio Regionale la mozione del Partito Democratico sulla compartecipazione dei cittadini alla spesa farmaceutica sui farmaci generici. Regione Lombardia si accollerà così fino al 31 agosto il maggior costo di alcuni farmaci equivalenti i cui prezzi non sono ancora stati allineati.
4/7/2011
Come avevo denunciato settimane fa è successo quello che temevo: nella finanziaria il Governo non stanzierà fondi necessari alla copertura per i ticket sanitari. Da gennaio i cittadini dovranno quindi pagare di più per le prestazioni specialistiche e ospedaliere. Come al solito a pagare saranno le fasce più deboli della popolazione.
6/6/2011
A causa dei tagli del Governo, dal primo giugno i lombardi sono tornati a pagare di più i farmaci generici e rischiano di pagare un ulteriore ticket di 10 euro sulle prestazioni di assistenza specialistica e ambulatoriale. Regione Lombardia deve intervenire tempestivamente per evitare che a pagare siano i sempre più tartassati cittadini.
I blog
Giuseppe Adamoli
Mario Agostinelli
Alessandro Alfieri
Raffaele Cattaneo
Paolo Rossi
Luciana Ruffinelli
Stefano Tosi
Lega Nord
Partito Democratico
Popolo della Libertà
Liberamente Politica
VareseNews
In primo piano
Dopo l'esperienza di Facebook il consigliere regionale del PD apre un blog su VaresePolitica, per rimanere in contatto ogni giorno con i cittadini
Archivi
Ultimi post
(31/1/2017 - 23:46)
(14/1/2017 - 00:03)
(2/1/2017 - 12:35)
(28/12/2016 - 00:49)
(5/12/2016 - 00:46)
(26/11/2016 - 12:34)
(17/11/2016 - 13:27)
(11/11/2016 - 16:28)
(5/11/2016 - 12:15)
(16/10/2016 - 15:28)