I post con il tag "Parlamento"
30/6/2014
A Roma cercherò di fare onestamente, e meglio, la mia parte
Autore: Paolo Rossi     Tags: pd, Battistini, Parlamento
31/1/2014
Fatto ciò che è assolutamente indispensabile, prima chiude i battenti questo Parlamento con troppi cialtroni e poca dignità meglio è.
17/7/2013
Caro Presidente,.....Il tuo governo è debole ma tu sei forte per l’inconsistenza delle alternative......Se devi cadere, provoca tu la caduta con atti di coraggio riformatore. Molti italiani te ne saranno grati.
16/7/2013
Questo Parlamento è pienamente legittimato ad approvare le riforme costituzionali come la riduzione del numero dei parlamentari e la fine del doppione Camera -Senato che erano in tutti i programmi elettorali. E’ molto autolesionistico non approvarle. Per l’introduzione del sistema semi presidenziale francese il discorso è più complesso. Ecco il perché.
12/7/2013
Se fossi in Parlamento voterei, oggi, per l’eleggibilità di Berlusconi come si è fatto sempre per 20 anni. Se la Corte di Cassazione confermasse la sentenza di quattro anni con l’interdizione dai pubblici uffici voterei per l’ineleggibilità sopravvenuta. Auspico che questa sia la linea del Pd.
21/5/2012
Mario Monti diceva che il governo avrebbe ascoltato le forze sociali, consultato e collaborato con i partiti, ma poi avrebbe sottoposto al Parlamento le sue proposte, prendere o lasciare. Torni a questo spirito di sfida democratica. E’ l’unico modo per rompere l’assedio, uscire dalla palude e portare termine la missione di salvezza nazionale.
17/5/2012
Enorme la differenza del sistema di governo fra Italia e Francia. Il mondo è radicalmente cambiato mentre le nostre istituzioni sono rimaste le stesse, di una lentezza esasperante. L’impegno dei partiti di una profonda riforma costituzionale sta andando in fumo. La colpa, con tutta evidenza, non è del Pd, ma questa è una magra consolazione.
4/12/2011
Dopo il fallimento al governo del Paese la Lega ha risfoderato l’arma vecchia e spuntata della secessione della Padania proprio nel momento in cui bisogna costruire una vera unità politica dell’Europa. Diverso il discorso di un progetto seriamente autonomista, che rinnovi l’unità nazionale. E’ un sogno da coltivare anche nell’emergenza che spinge oggettivamente vero il centralismo.
22/9/2011
Il voto della Lega in Parlamento ha salvato l'on. Milanese. "I leghisti? Alì Bobo e i 40 Maroni", ha ironizzato Nicola Zingaretti.
3/8/2011
Il parlamento oggi ha dato un segnale positivo accorciando le ferie e decidendo di riprendere i lavori prima della fine del mese. Un messaggio lanciato grazie al PD che ha proposto un anticipo sia nella conferenza dei capigruppo di ieri mattina, sia in assemblea, mentre si svolgevano le votazioni sul bilancio interno a Montecitorio. Deludente, invece, il discorso del premier. Non ha dato nessun segnale di discontinuità rispetto al passato. Ha rassicurato sulla solidità della politica e dell'economia dell'Italia e sulla manovra economica: non ha dunque fatto alcuna proposta concreta per aiutare il nostro Paese a rimettersi in pista. Di questo passo anche il confronto con le parti sociali – previsto per domani e dopodomani - si preannuncia come un nulla di fatto. Berlusconi dovrebbe fare un passo indietro, perché così facendo non si risolve alcun problema, anzi.
3/8/2011
Delle due l’una: o si considerano inutili o sono degli irresponsabili.
14/7/2011
I sondaggi ci dicono che raramente il Parlamento e i parlamentari avevano goduto di una così bassa reputazione, probabilmente solo nel 1992/93 in piena tangentopoli. Fannulloni, incapaci, profittatori, sono alcuni degli epiteti che una parte dei cittadini usano per definirli. Sarò impopolare, ma la mia idea è che il Parlamento sia lo specchio della società. Resta però il fatto che bisogna eliminare le cause profonde della disistima dei cittadini. Ecco quali secondo me.
11/7/2011
Nella base dei militanti e degli elettori del Pd c’è insoddisfazione per l’astensione alla Camera sull’abolizione delle Province. Adesso però bisogna guardare avanti. La strada da percorrere è quella di un bel dimagrimento istituzionale senza rimandare il tutto alla mitologica trasformazione generale della pubblica amministrazioni. .
10/5/2011
L’affermazione più inconcepibile è un’altra volta di Silvio Berlusconi. Ne dice così tante che non destano più scalpore. Secondo me è la più grave di tutte: “L’azione militare contro la Libia l’ha decisa il Parlamento, io non la volevo. Sono dovuto andare a Parigi e unirmi agli altri Paesi solo per la scelta delle Camere”. Ma scherziamo?
7/3/2011
Non mi pare che la Lombardia conti a Roma come la sua grande ricchezza economica, industriale, sociale, culturale e demografica lascerebbe supporre. Le vicende legate alla Fiat di Arese, all’aeroporto di Malpensa, all’Expò 2015, al sistema dei trasporti lo dimostrano chiaramente.
26/7/2010
Maria Rossa mi ha interpellato sui sistemi elettorali per il Parlamento. Metto in evidenza tre punti e mi scuso per le semplificazioni che farò
15/4/2010
Tanti parlano della necessità di di parlare dei “problemi veri della gente” e non delle riforme istituzionali. Però attenti, lo Stato è scassato e funziona male
Autore: Giuseppe Adamoli     Tags: Parlamento, Riforme, pd, Governo
27/11/2009
Sul blog dell’altro ieri G.Magli mi ha scritto così: “ho letto oggi sul Corriere che ci sono circa 100 parlamentari con doppio incarico. E’ un fatto grave. In Lombardia com’è la situazione?”
25/11/2009
Se la perdita di tempo sulle questioni essenziali della vita delle istituzioni fosse un crimine, saremmo tutti (politici e partiti) sotto processo
12/11/2009
Francesco Rutelli ha dato questa mattina le dimissioni da presidente del Copasir. Tutto nella logica sì, nella normalità no
14/10/2009
Ho compreso le motivazioni di Paola Binetti per altre battaglie sulle quali mi sentivo di tutelare il mio diritto al voto di coscienza. In questo caso non ne ho capito fino in fondo le ragioni
17/9/2009
Bisogna distinguere nettamente i costi della democrazia, che non possono essere marginalizzati dal sottobosco politico, che ha bisogno invece di un taglio netto
27/5/2009
Umberto Bossi sull’intenzione del premier di dimezzare il Parlamento: «Chi è al Governo fa le leggi. Non può ricorrere all’ iniziativa popolare»
11/3/2009
L’idea di Berlusconi di far votare in Parlamento soltanto i capigruppo politici è interessante perché svela la sua carenza di cultura costituzionale. Se la sua proposta passasse avremmo un parlamento fantoccio
Autore: Giuseppe Adamoli     Tags: Fini, Berlusconi, pd, Parlamento
21/10/2008
In una Sala della Regina strapiena, giovedì scorso a Montecitorio, si è svolto il convegno organizzato dall’Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà sul tema Federalismo fiscale: la sfida del Paese
22/9/2008
Ho messo sul mio sito l’intervento di Umberto Veronesi questo in cui espone le sue idee molto nette e taglienti sul testamento biologico
I blog
Giuseppe Adamoli
Mario Agostinelli
Alessandro Alfieri
Raffaele Cattaneo
Paolo Rossi
Luciana Ruffinelli
Stefano Tosi
Lega Nord
Partito Democratico
Popolo della Libertà
Liberamente Politica
VareseNews
In primo piano
Dopo l'esperienza di Facebook il consigliere regionale del PD apre un blog su VaresePolitica, per rimanere in contatto ogni giorno con i cittadini
Archivi
Ultimi post
(19/2/2017 - 21:29)
(31/1/2017 - 23:46)
(14/1/2017 - 00:03)
(2/1/2017 - 12:35)
(28/12/2016 - 00:49)
(5/12/2016 - 00:46)
(26/11/2016 - 12:34)
(17/11/2016 - 13:27)
(11/11/2016 - 16:28)
(5/11/2016 - 12:15)