Politica, istituzioni e territorio. Dialogo oltre i partiti
Giuseppe Adamoli   adamoli1@alice.it
inserito il 25/5/2014 alle 09:04


I sondaggi che erano circolati fino a settimana scorsa riguardavano per lo più i partiti in Italia. Quale differenza di voti, e a vantaggio di chi, fra Il Pd e Grillo. Quale il cedimento elettorale di Berlusconi. Quali altri partiti raggiungeranno la soglia del 4%. Tutti sondaggi casalinghi.
Poca curiosità invece sul posizionamento in Europa che conta davvero molto. A questo proposito si conosce un ultimo sondaggio europeo (senza percentuali) che darebbe il Cdu-Csu (Merkel) in testa a tutti seguito dal Pd che sarebbe più forte del partito socialdemocratico tedesco e del partito socialista francese di Hollande.
Se questo è vero il Pd sarà la prima forza politica in Europa fra quelle che sostengono Martin Schulz e il suo ruolo risulterebbe decisivo a Bruxelles. Sarebbe per l’Italia una grande opportunità.


Commenti dei lettori: 29 commenti - scrivi il tuo commento
Qualcuno mi aveva consigliato ieri di mantenere il post “Schifo” anche per oggi. Ci tenevo però a mettere queste righe sull’ultimo sondaggio europeo. La discussione sul post di ieri (interessante e accesa) può continuare anche qui facendo eventualmente riferimento all’ora del commento al quale ci si riferisce. Grazie
Scritto da Giuseppe Adamoli il 25/5/2014 alle 09:25
Vi invito a leggere il commento di Adamoli alle 23.59 di ieri. E' espressivo della sua personalità e potete conoscerlo meglio. Io non lo avevo mai votato perché votavo Ds Mi dispiace.
Scritto da Lettrice affezonata il 25/5/2014 alle 09:36
Gli strateghi dello sfascio e del catastrofismo come elemento catartico di rinnovamento è difficile che rinsaviscano. Nel post precedente @Giuseppe Vadalà ricorda un proverbio meridionale che potrebbe essere assimilato alla premessa delle norme dettate da Chitarrella sul Gioco del Tressette: Chi è fesso è fesso, non c'è niente da fare. Spero che l'Italia produttiva, l'Italia con la testa sul collo e con gli occhi non coperti di fette di salame ligure oggi usi con intelligenza il proprio voto. E non lo butti nella spazzatura di un ex mediocre comico e attualmente venditore di frottole (ricordo che per anni ha pubblicizzato una palla di plastica svizzera – senza alcun principio chimico attivo – come se si trattasse di un prodotto ecologico per lavare i panni, e ci ha guadagnato una barca di denaro) i cui unici intendimenti sono la dissoluzione dello Stato. In Parlamento la sua più grande azione politica è stata una prova di equilibrismo con la passeggiata sui tetti di Montecitorio per controllarne la solidità. Come quel tale italo-americano che organizzava fire-walking per dare la patente di forza intellettuale agli idioti che si iscrivevano ai suoi corsi. Prove inutili per idioti di professione. Ripeto “Chi è fesso è fesso, non c’è niente da fare”.
Scritto da Sic Est il 25/5/2014 alle 10:25
Caro Giuseppe condivido anche se occorre dire che il peso di questa consultazione elettorale varrà purtroppo soprattutto per le vicende di casa nostra. L' Europa politica e' debole, inconsistente e frazionata, un soggetto ancora "da divenire". Essere la prima, la seconda o la terza forza della sinistra europea conterà' relativamente. Posizionarsi malauguratamente dietro il M5S in Italia sarebbe invece catastrofico.
Scritto da paolo rossi il 25/5/2014 alle 11:19
Diventa ancor più importante utilizzare le preferenze in modo da "selezionare" i candidati migliori tra quelli in lista.
Scritto da Giacomo Buonanno il 25/5/2014 alle 12:08
speriamo in bene..e chiunque avrà consensi poi sappia dialogare con ottiche globali sulle cose da fare, non con paraocchi..o pregiudizi ma socialmente ed economicamente utili ai cittadini...
Scritto da zva il 25/5/2014 alle 12:17
@Sic Est. Linguaggio duro e polemico ma quel che ci vuole ci vuole.
Scritto da Gino D. il 25/5/2014 alle 12:23
@Paolo Rossi (11.19) - Ho portato l’attenzione su questo sondaggio europeo perché dell’Italia si è già parlato fin troppo. Pensa se Schulz sarà il presidente della Commissione. Il fatto che il primo referente sarà il Pd non è da trascurare proprio perché in Europa c’è molto da cambiare. Concordo che le ricadute in Italia saranno in ogni caso importanti. Spero nel senso del rafforzamento del governo che faticherà comunque ad oltrepassare il semestre europeo di presidenza italiana.
Scritto da Giuseppe Adamoli il 25/5/2014 alle 13:11
Arieccola la storiella del Chitarrella "chi è fesso e fesso, non c'è niente da fare". Quelli con la testa sul collo e senza fette di salame sugli occhi "SONO MILIONI E MILIONI (specie se votano bene) E TUTTI GLI ALTRI SON COGLIONI (lo ricordate? una volta lo diceva il Berlu di quelli di sinistra) .Scusate se mi permetto, ma il rispetto per gli elettori "tutti" dove lo mettiamo? Ha già, se Grillo oggi vince e Tsipras ha un buon risultato la colpa e degli Italiani (sempre più coglioni)!
Scritto da robinews il 25/5/2014 alle 15:04
Questo sondaggio dimostra che il voto utile non è una balla. Rafforzare il Pd è un voto utile.
Scritto da Iscritto Varese il 25/5/2014 alle 15:40
@Robinews, il grande politico secondo cui mentono sapendo di mentire quelli che non la pensano come lui su Napolitano, si arrabbia per la barzelletta del Chitarrella. Bravissimo.
Scritto da Maurizio il 25/5/2014 alle 16:02
Caro Robinews, non te la prendere se qualcuno ha poco rispetto per le idee diverse dalle proprie. Ci sarà sempre chi penserà di essere democratico solo perché voterà Partito.... Democratico. Buon pomeriggio, Aldo Passarello
Scritto da aldo passarello il 25/5/2014 alle 16:05
Caro Giuseppe, anche oggi ho votato diversamente da te ma il tuo commento di ieri sera alle 23.59 mi ha commosso. Non ti dico mia moglie. Se tu fossi in lista ti voteremmo ancora anche se sei nel Pd come avevamo sempre fatto.
Scritto da Tuo ex sostenitore il 25/5/2014 alle 16:24
Pure l'anticipazione dei sondaggi ... ma quanta paura fa Grillo! Si evoca addirittura il nazismo, e finanche da Berlusconi (ed è tutto dire)! Sbaglierò, ma continuo a pensare che l'interdetto sia stato (ed è) peggiore. Certo, adesso tra lui e Renzi c'è "profonda sintonia" (chi si somiglia si piglia) e quindi il pericolo (meglio il guastafeste) è Grillo. Che non mi pare (lo seguo poco) abbia mai minacciato di avere trecentomila bergamaschi armati ...
Scritto da domenico nitopi il 25/5/2014 alle 17:26
@Aldo Passarello, Scrivi quello che vuoi su un blog del Pd e dici che siamo poco democratici?
Scritto da Iscritto Varese il 25/5/2014 alle 17:32
Vedo che @Paolo Rossi comincia a rimettere fuori la testa dopo l'umiliazione cocente delle primarie e un lungo letargo, chissà perché?
Scritto da Iscritto Varese il 25/5/2014 alle 17:34
@Iscritto Varese (17.32) - Voglio precisare ancora una volta che questo non è il blog del Pd ma di un militante Pd che desidera un dibattito libero a 360 gradi.
Scritto da Giuseppe Adamoli il 25/5/2014 alle 19:06
@Iscritto Varese (17.34) - Ho il piacere di ricevere i commenti di Paolo Rossi da molto tempo. Se vuoi continuare su questo argomento DEVI farti riconoscere da tutti firmando con nome e cognome.
Scritto da Giuseppe Adamoli il 25/5/2014 alle 19:08
Ho fatto il mio dovere, ha vinto la disciplina!. Da lubrificante ha agito il fatto che il candidato sia socialdemocratico e tedesco. Che Angela Merkel primeggi rende gioiosa la mia disciplina... Domani si vedrà in quali acque navigherà il Paese.
Scritto da ulderico monti il 25/5/2014 alle 19:28
caro Adamoli, tu dici che questo non è il blog del PD ma è purtroppo vero che, certo non per colpa tua, a parte qualche intervento di Alfieri, non c'è altro, forse la formula Varese Politica va cambiata, come non lo so ma cosi è noiosa.
Scritto da angelo m il 25/5/2014 alle 20:00
Caro Iscritto Varese, mi permetto di precisarti che non ho mai scritto e sopratutto pensato che gli iscritti al PD sono antidemocratici; ribadisco,invece, che per me non lo è chi non rispetta le idee altrui,ma crede di esserlo solo perché vota PD. Ringrazio Giuseppe Adamoli per la puntualizzazione che gli fa onore.. Buona serata, Aldo Passarello
Scritto da aldo passarello il 25/5/2014 alle 20:31
E' morto il generale Wojciech Jaruzelski, il patriota polacco che salvò la Polonia dall'invasione sovietica. Una stagione di lotta di popolo e di alta e ragionata politica, con grandi protagonisti quali i cardinali Stefan Wyszynki e Karol Wojtyla – poi Giovanni Paolo II – e l'operaio Lech Walesa che fondò il sindacato Solidarnosc e, vittorioso, fu Presidente della Repubblica e Premio Nobel della pace. Ma io credo che il generale Wojciech Jaruzelski seppe disarmare gli oppressori russi.
Scritto da ulderico monti il 25/5/2014 alle 21:03
@Angelo M. (20.00) - Varesepolitica era stata aperta a tutti i consiglieri regionali e parlamentari della provincia di Varese. Infatti una volta funzionavano i blog di Agostinelli, Tosi, Rossi, Ruffinelli, qualche volta anche di Cattaneo, e mi scuso se ho tralasciato qualcuno. Un peccato che sia siano ritirati e che sia rimasto solo Alfieri oltre a me. Il blog non è come un profilo Facebook, è molto più impegnativo, se non lo segui si autodistrugge. Tutto questo però non significa nulla sul fatto che il mio sia un blog personale e non di partito. Da quel che so molti che mi seguono hanno messo il blog fra i “preferiti” e vi accedono direttamente senza passare da Varesepolitica sul cui format non ho nessuna possibilità di incidere. Grazie per le tue osservazioni.
Scritto da Giuseppe Adamoli il 25/5/2014 alle 21:13
Chiedo scusa al blog per un mio refuso nell'ultimo intervento; volevo scrivere:"....che per me lo è "riferito ad antidemocratico,non:"che per me non lo è...". Grazie, Aldo Passarello
Scritto da aldo passarello il 25/5/2014 alle 21:13
Mi sento bene, il mio voto spero aiuti il cammino per un'Europa aperta alle Persone.
Scritto da Gabriella Francescato il 25/5/2014 alle 21:23
@Angelo M. (20.00) - Vorrei aggiungere un’altra considerazione a quelle già fatte alle 21.13. Varesepolitica non era stata concepita per far confrontare fra loro i titolari dei vari blog ma per farli dialogare con i lettori di Varesenews e con altri lettori. Ad esempio io ho parecchie persone che mi seguono da altri territori ed è questa la ragione per cui non tratto spesso problemi molto locali. Se Varesepolitica avesse più protagonisti sarebbe meglio anche per me.
Scritto da Giuseppe Adamoli il 25/5/2014 alle 21:37
Scalfari, in occasione delle primarie Bersani versus Renzi, disse che non avrebbe mai votato il Pd di Renzi. E anch'io lo scrissi su questo blog. Oggi Scalfari nel suo editoriale invita a votare il Pd di Renzi. E anch'io ho invitato a votare il Pd di Renzi oltre a votarlo io e mia moglie (entrambi abbiamo dato la preferenza secca alla Patrizia Toia). Ho invitato e convinto i miei amici della lista civica di centro di cui sono portavoce a votare Pd, con qualche resistenza da parte del mio vicesindaco. Il nostro Paese deve tornare ad avere un volto. Torno al seggio per il rush finale, buona notte.
Scritto da V.R. il 25/5/2014 alle 22:16
Sperem.
Scritto da Donatella Scaburri il 25/5/2014 alle 22:45
@V.R. (22.16) - Ottimo, interpreto la notizia che mi dai come bene augurante. Ci leggeremo domani per i commenti.
Scritto da Giuseppe Adamoli il 25/5/2014 alle 22:47
Archivi:
Ultimi post:
(12/6/2014 - 09:06)
(10/6/2014 - 11:29)
(8/6/2014 - 19:04)
(5/6/2014 - 12:08)
(28/5/2014 - 08:54)
(27/5/2014 - 09:40)
(26/5/2014 - 08:10)
(25/5/2014 - 09:04)
(24/5/2014 - 12:08)
(22/5/2014 - 17:23)