Politica, istituzioni e territorio. Dialogo oltre i partiti
Giuseppe Adamoli   adamoli1@alice.it
inserito il 9/2/2010 alle 10:03

La campagna elettorale per le elezioni regionali sta per iniziare ufficialmente. Nell’ultimo mese abbiamo già avuto però diversi esempi di quello che ci aspetta. Mi riferisco soprattutto ad alcune iniziative del presidente, Roberto Formigoni (nella foto, l'immagine da lui scelta per i manifesti). Negli ultimi mesi ha celebrato, con cerimonie anche contestate per l’enorme spreco di soldi, prime pietre, spezzoni di opere viabilistiche e di infrastrutture ferroviarie, nuove strutture ospedaliere anche piccole in tutta la Regione. Inoltre, è di qualche settimana fa la notizia che, nell’inviare a tutti i cittadini la guida dei servizi regionali, ha allegato anche una lettera dal chiaro tono elettorale. Qualche giorno fa infine Giovanni Barbesino, ex sindaco di Vedano Olona, ha segnalato un altro “caso” eclatante di distorsione della comunicazione istituzionale (di seguito la lettera che ha inviato alla stampa). È giusto che un presidente uscente voglia far conoscere il proprio operato, ma qui siamo all’esasperazione propagandistica. Più attenzione ai problemi e maggior sobrietà sarebbero invece due requisiti necessari.
----------------------------------------------
Caro Direttore,
Le scrivo per segnalare un esempio di poca sensibilità e correttezza da parte delle istituzioni, nello specifico del Presidente Formigoni, nell’uso degli strumenti di comunicazione pubblica.
Mia figlia ha partecipato nello scorso mese di gennaio all’evento “Diamo merito al talento” promosso da Regione Lombardia per premiare i giovani che avevano concluso, con merito appunto, il proprio percorso scolastico. Iniziativa lodevole, al di là, forse di alcuni protagonisti dell’evento tenutosi, con grande partecipazione degli studenti e dei loro genitori, a Milano.
Oggi nella cassetta della posta trovo la lettera su carta intestata della Regione Lombardia con la quale il Presidente Formigoni ringrazia tutti i partecipanti e tra le altre cose scrive “sarò lieto di rispondervi personalmente su Facebook e attraverso Radioformigoni.it per continuare quel dialogi al quale avrei voluto dare più spazio durante l’evento”.
Ora poiché Radioformigoni non mi pare sia il canale radio della Istituzione Regione Lombardia meglio sarebbe stato evitare di usare danaro pubblico per sostenere gli strumenti “personali” del Presidente della Regione.
Ritengo che una maggiore sensibilità e sobrietà nell’uso degli strumenti della comunicazione pubblica sia auspicabile da parte di tutti i politici che rappresentano le istituzioni, di qualsiasi parte essi siano. Forse anche questa attenzione aiuterebbe a fermare l’emorragia dei cittadini dalla politica e a svelenire il clima manicheo che spesso si respira.

Giovanni Barbesino

 
Commenti dei lettori: 41 commenti - scrivi il tuo commento
Rimando il commento pensando non sia arrivato il precedente: Concordo pienamente con Barbesino, persona che inoltre stimo ed apprezzo. I principii a cui dobbiamo ispirarci per ricostruire e fermare questa pericolosa deriva della politica sono certamente la sobrietà e l'attenzione vera verso i problemi dei cittadini.
Scritto da eliseo valenti il 9/2/2010 alle 10:45
La proposta di qualche post fa...vietare le inaugurazioni in campagna elettorale...utopia necessaria. L'uso del mezzo pubblico per la propaganda di parte è un vizietto che Formigoni ha sempre avuto...ricordo un libercolo recapitato come "organo di comunicazione regionale"(o qualcosa di simile) di diversi anni fa(credo la precedente legislatura)...dopo averlo letto ho cercato un segno del partito di riferimento...ma ho trovato solo simboli della regione...ops...pensavo fosse materiale di partito
Scritto da GianMarco Calella il 9/2/2010 alle 11:15
Se tu dovessi segnalare tutti i casi di malacomunicazione di Formigoni & Company terresti occupato il blog tutti i giorni. Temo però che sia un pò così anche in Emilia e in Toscana. Fai bene però a seguire questa linea.
Scritto da Luigino il 9/2/2010 alle 11:24
@eliseo valenti. D'accordo su tutto. Sobrietà come stile di vita e scelta etica è sempre sinonimo di sensibilità, attenzione e rispetto verso gli altri, le persone, LA persona. Se anche in politica si dimostrasse di saper stare con la gente, i cittadini, rispettandoli nell'efficienza del SERVIZIO sociale... anzichè preferire stare lassù, fra le stelle! Una bella "pennellata" generale di frugalità e sobrietà illuminerebbe d'immenso... E' forse il caso di dire: ma voi pretendete la luna! Eppure...
Scritto da Legnanesi e Bustocchi il 9/2/2010 alle 11:30
@Luigino. Hai ragione. Probabilmente è un "vizietto" doffuso un pò ovunque, dalle variegate, poltiche, colorazioni... "E io pago!", diceva il comico napoletano. E' giusto, comunque, qui e ora, dire di malacomunicazione di casa nostra, così come accade in casa altrui. Il risultato è sempre quello...
Scritto da Robecco sul Naviglio il 9/2/2010 alle 12:16
Che si usino mezzi pubblici per fare propaganda è un malvezzo consolidato anche in altre regioni. In Lombardia si sta esagerando e io sono d'accordo con questa denuncia benchè forse, senza Adamoli, finirò per votare il PDL.
Scritto da Bianchi Giò il 9/2/2010 alle 12:53
Se i cittadini sapessero tutte distorsioni dell'informazione istituzionale ai fini della campagna elettorale si arrabbierebbero moltissimo. I grandi giornali non ne parlano purtroppo ma è l'amara realtà.
Scritto da Dipendente regionale il 9/2/2010 alle 12:59
Gianmarco Calella ricorda benissimo. Troppe pubblicazioni sono elettoralistiche. L'indignazione da sola non basta ma è un ingrediente necessario.
Scritto da Gianstefano L. il 9/2/2010 alle 13:05
Questa denuncia è seria e fondata. L'eccesso della strumentalizzazione propagandistica mi da un fastidio tremendo anche se io non ho malanimo verso Formigoni, anzi, e credo che la sua visione della sussidiarietà si positiva.
Scritto da Un vecchio CL il 9/2/2010 alle 13:19
Ho visto che quasi tutti i candidati alle regionali aprono blog e siti, anche Cattaneo che ha tutti i potenti mezzi formigoniani. Però il tuo blog e il tuo sito restano i migliori in assoluto.
Scritto da Ruggero R. il 9/2/2010 alle 13:27
Robecco sul Naviglio afferma una cosa giusta. Pensiamo alla nostra regione e alle nostre istituzioni. Alle storture degli altri ci penseranno gli altri.
Scritto da Canziani il 9/2/2010 alle 13:32
Caro Adamoli, sicuramente bisogna evidenziare i comportamenti altrui scorretti, ma per avere cedibilità bisognerebbe, non mi stanchero' mai di ripeterlo, denunciare e moralizzare prima noi stessi. Alla risposta dei cittadini che ti dicono : Bassolino e Vendola come regalia di fine mandato, agli amici, hanno regalato incarichi di consulenza prof. di parecchi milioni di Euro. (ho controllato ed e' vergognosamente vero!) Con che faccia pretendiamo di moralizzare gli altri? CREDIBILITA' in primis!
Scritto da eliseo il 9/2/2010 alle 13:57
Bravo, bravo Bianchi giò. Così ragionando ci terremo Formigoni altri 100 anni. Se è questo che vogliano. E finiamola di dire che questo lo fanno anche gli altri. Tutti colpevoli,quindi nessun colpevole. Cominciamo noi a tradurre in voti la nostra indignazione : quì e quando occorre..
Scritto da Ambrogio V: il 9/2/2010 alle 14:17
Il Dipendente regionale ci dice sicuramente la verità perché più di noi conosce gli spazi dell'agire. Quindi a fatica noi conosciamo la Nostra realtà e per questo ne discutiamo. Richiamare nei nostri commenti altre realtà, guarda caso regioni governate dell'attuale PD, può essere cosa buona e giusta ma sarebbe il caso che i locali supporter PD si diano da fare. Ognuno in casa Loro per il poco (male) a Loro conoscenza.Spiace moltissimo che Adamoli sia fuori ma non voterò,per questo, PDL.
Scritto da penna42 il 9/2/2010 alle 14:23
Ruggero R. dice una cosa che mi convince: la migliore comunicazione politica al livello lombardo è quella di questo blog.
Scritto da Vittorio il 9/2/2010 alle 14:39
Giovanni Barbesino che è un ex sindaco ha avuto voglia di prendere carta e matita e di denunciare il fatto. Chissà quanti altri casi ci sono. Ad Eliseo dico: intanto facciamo noi la nostra parte. Anche questa è moralità.
Scritto da Molinaro L. il 9/2/2010 alle 14:46
Caro Eliseo, che cosa ti devo dire? Hai ragione però ce l'ha anche Molinaro. Noi siamo chiamati a svolgere il nostro ruolo qui in Lombardia. Se hai da segnalare fatti disdicevoli prendi tutto lo spazio che vuoi.
Scritto da Giuseppe Adamoli il 9/2/2010 alle 15:22
@eliseo. Dietro ad ogni tuo commento c'è un gruppetto di persone, noi, che si riconoscono in pieno poichè richiami sempre valori di grande spessore e profondità, che riguardano la persona, l'uomo, l' etica. E' giusto che tu lo sappia e che non ti senta solo a dirlo. Il "bello" è che si rischia di essere fraintesi e ritenuti "di parte" (quella avversa) dovunque tu esprima: i valori sono "super partes"! Per fortuna...
Scritto da Legnanesi e Bustocchi 2 il 9/2/2010 alle 15:40
per Ruggero C: è vero, tutti aprono blog, anche Cattaneo, peccato però che su quello dell'Assessore non vengano pubblicati i commenti inviati. Un'altra occasione persa, che dimostra che al confronto si preferisce la propaganda.
Scritto da mauro il 9/2/2010 alle 15:57
Affermare che anche altre regioni, presidenti, partiti fanno così non è un alibi valido per non fare niente. La moralità vuol dire agire coerentemente per quello che ciascuno può nella sua situazione.
Scritto da Davide L. il 9/2/2010 alle 16:52
A Molinari : cosa significa fare noi la nostra parte? Non è anche nostra parte, oltre all'agire correttamente, non chiudere gli occhi su comportamenti dei nostri compagni di viaggio ai quali, comunque, in quanto facendo parte del PD, va il nostro sostegno??? Quando spendiamo parole : Etica , moralità sono riferite solo a noi o a tutto il centro sinistra ed in particolare al PD?Tu Molinari operi bene ma il tuo bene è soverchiato da comportamenti inaccettabili di altri. "la tela di Penelope"
Scritto da eliseo valenti il 9/2/2010 alle 16:59
@ Ambrogio V. Probabilmente c'è un equivoco. Ho quasi sempre votato centrodestra con poca o tanta convinzione e l'ho detto fin dal mio primo commento sul blog. Ho messo in dubbio questo mio orientamento quando ho conosciuto meglio Adamoli, che avrei senz'altro votato. Adesso probabilmente tornerò alla vecchia abitudine continuando a leggere e commentare il blog.
Scritto da Bianchi Giò il 9/2/2010 alle 17:00
Ho avuto oggi la conferma che una lettera su questo blog, presentata bene come è stata presentata, vale di più della stessa lettera messa sulla rubrica delle lettere al Direttore sui giornali locali.
Scritto da Giorgio F. il 9/2/2010 alle 17:07
Mi piacerebbe sapere quanto costerà la campagna elettorale ai candidati che hanno l'ambizione di ottenere il seggio. Vedo manifesti enormi e costosissimi. Chi li paga? In cambio di che cosa? Oppure sperando in quali risultati? Per chi?
Scritto da Volpi N. il 9/2/2010 alle 17:17
Per evitare equivoci vorrei chiarire a tutti e ad Eliseo in particolare che io sono Molinaro L. e non Molinari, che qualche volta scrive sul blog e che è un'altra persona. Confermo le mie idee di prima.
Scritto da Molinaro L. il 9/2/2010 alle 17:47
Mi sembra che Adamoli caschi dalle nuvole; in tempi andati nei vecchi partiti questo vezzo c'è sempre stato. Bisogna vedere Barbesino cosa ha fatto , al suo comune, per la sua campagna elettorale, quali promesse in privato ha fatto, se ha fatto nomine all'ultima ora. Solo parlando con gente del suo comune si può sapere se ha tenuto un comportamento apprezzabile., Chi sa parli
Scritto da Pensionato il 9/2/2010 alle 17:56
@mauro. "Tutti aprono blog"... in clima elettorale. Da una parte politica e dall'altra: bisogna considerare la popolarità che ne consegue e il cui metro di valutazione è la quantità dei commenti pervenuti e pubblicati. Sul blog di Adamoli c'è sempre una notevole rispondenza e sono commenti di persone sensibili, attente, pacate, cortesi, rispettose degli altri, aperte, desiderose di oggettività nonostante la partigianeria... Un blog che diventa una scuola di vita e di positività. Magister docet.
Scritto da Legnanesi e Bustocchi 3 il 9/2/2010 alle 18:30
Caro Pensionato, tu lo chiami "vezzo", per me invece è un vero e proprio spregio, e sinceramente non mi ricordo che in passato sia stato fatto ai livelli indecorosi pari a quelli a cui assistiamo ora. Quanto alle tue insinuazioni, se tu sai qualcosa facci sapere. Oltretutto Adamoli e Barbesino quando parlano e agiscono lo fanno alla luce del sole, firmandosi con i loro nomi; tu invece lo fai dietro uno pseudonimo: insomma, non è che sei tu che hai qualcosa da nascondere?
Scritto da pino s. il 9/2/2010 alle 18:54
@pino s. - Suvvìa, Pino, i nomi o pseudonimi o nick o altre "firme" di fantasia o reali sono soltanto una formalità che non inficia assolutamente la validità del commentare serio e onesto nè vuole esprimere anonimato di comodità. E poi tanti non vorrebbero apparire o sembrare protagonisti loro malgrado. Del resto il padrone di casa ha di tutti noi l'Email ufficiale. (Tu stesso sei "pino s." e "pensionato" poteva firmarsi "luigino m.": cambierebbe qualcosa? Ciao!)
Scritto da Nome e cognome il 9/2/2010 alle 19:16
scusa Pensionato , il tuo intervento è sgradevole e fuori luogo.
Scritto da eliseo il 9/2/2010 alle 20:01
La sensibilità della gente su questa tema è dimostrata dal dibattito su questo post. Per questo è utile tenere alta la guardia anche nello stesso interesse di chi è portato ad utilizzare i mezzi pubblici per la propaganda personale.
Scritto da Gino B. il 9/2/2010 alle 20:33
Nelle parole del "pensionato" c'è sempre un certo livore, o almeno inquietudine. Secondo me non è sereno. O forse è ancora molto ideologico.
Scritto da Luigino il 9/2/2010 alle 20:38
Inviterei tutti a volare alto. In fondo il post rilancia una discussione che c'è nella società e che potrebbe coinvolgere politici e amministratori di tutti i partiti. Ora ci sono le elezioni regionali ed è giusto tenere sotto mira i potenti della Lombardia che stanno effettivamente esagerando.
Scritto da Monti Mario il 9/2/2010 alle 21:41
Un pò di controllo civile e sociale serve soprattutto a chi domanda. Anche secondo me che voto Formigoni queste avvertenze a non eccedere sono giuste e utilissime.
Scritto da Massimo B. il 9/2/2010 alle 22:43
@Giuseppe grazie per aver ripreso la lettera scritta di getto da cittadino deluso di vedere strumentalizzato un evento di per sè anche di valore (premiare il merito) @pensionato ma quali promesse, ma quali nomine (il CdA di una Fondazione = gettone di presenza 0 €). Probabile pensionato malizioso vedanese quindi parli pure con i vedanesi. Per problemi di spazio vi rimando al prossimo commento per un divertissement in tema
Scritto da giovanni barbesino il 9/2/2010 alle 23:57
L’ARCANGELO RAFFAELE Ovunque ti muovi lo trovi sui siti, su manifesti ingigantiti Anche su uno striscione può avvenire l’apparizione. A Vedano poi fuori di chiesa si appalesa ma chi dice: "per l’inaugurazione si è sprecato" dell’Iscariota si è beccato Per battere il Ferrazzi apparirà anche sui terrazzi Questa è la campagna elettorale oppure un grande carnevale ?
Scritto da giovanni barbesino il 9/2/2010 alle 23:59
Mi soffermo sul commento di Pensionato riguardante la sua affermazione che questo vezzo ci sia stato anche nei vecchi partiti. Settimana scorsa un candidato ha offerto una maxi-cena a 5.000 persone (in massima parte vip), in uno spazio della Fiera, gestita da un suo compagno di partito. Non mi ricordo in passato vezzi di questo genere. La campagna è solo agli inizi, ma sinceramente mi sta dando già il voltastomaco per i suoi eccessi: ieri un giornale ha denunciato la presenza di Formigoni addirittura a 4 inaugurazioni in un giorno. Alla faccia dei richiami alla sobrietà da parte del mondo dell'artigianato e della Chiesa. Mi auguro che Penati adotti una strategia diversa, per convinzione che per limiti di mezzi.
Scritto da Adriano il 10/2/2010 alle 09:25
Rispondo a Nome e Cognome. Non sono contrario all'utilizzo di pseudonimi, tanto che lo uso anch'io. Non credo che le email registrate siano quelle ufficiali di tutti e si possa risalire al proprietario (anche perché c'è una legge sulla privacy). Così come non credo che Pensionato (come me e te) non abbia nulla da nascondere. Però trovo sconveniente fare basse insinuazioni (non avvalorate) dietro uno pseudonimo contro chi, esponendosi palesemente in prima persona, presenta fatti concreti. Del resto, Barbesino con la sua risposta ha dimostrato che il commento di Pensionato era del tutto fuori luogo.
Scritto da pino s. il 10/2/2010 alle 10:15
Sottoscrivo le parole di Monti Mario. Cerchiamo di volare alto. Il post pone un problema serio per chiunque di qualunque partito. Il contenimento delle spese elettorali, soprattutto quelle camuffate da comunicazione istituzionale, è un obiettivo prioritario.
Scritto da Mentasti Enrico il 10/2/2010 alle 10:31
@pino s. - Volevamo dire le stesse cose, sia sotto l'aspetto della forma che sostanziale, che tu stesso hai ribadito.
Scritto da Nome e Cognome 2 il 10/2/2010 alle 10:57
Da qualche anno sono assessore nel mio paese. Uno dei principi che ci siamo dati è quello di non far confusione comunicativa. E' la trasparenza. Quando è capitato che qualcuno ha sbagliato il tiro, il sindaco, persona specchiatissima, ha "tirato le orecchie". Penso sia uno stile che fa emergere come si è. In 5 anni siamo passati, magari anche per questo, da 800 a 1200 voti (votanti 2000). Chi si comporta in maniera opposta, secondo me, dimostra una notevole debolezza. Ha paura.
Scritto da FrancescoG. il 10/2/2010 alle 12:31
Archivi:
Ultimi post:
(12/6/2014 - 09:06)
(10/6/2014 - 11:29)
(8/6/2014 - 19:04)
(5/6/2014 - 12:08)
(28/5/2014 - 08:54)
(27/5/2014 - 09:40)
(26/5/2014 - 08:10)
(25/5/2014 - 09:04)
(24/5/2014 - 12:08)
(22/5/2014 - 17:23)