Politica, istituzioni e territorio. Dialogo oltre i partiti
Giuseppe Adamoli   adamoli1@alice.it
inserito il 13/3/2012 alle 15:43

 

Gli scandali che hanno colpito alcuni ex assessori di Roberto Formigoni (ultimo Davide Boni) hanno riacceso il dibattito sui suoi 17 anni di presidenza.
Dopo il quinquennio 1990-1995, turbolento e drammatico, Formigoni aveva riportato in Lombardia la tradizionale e positiva stabilità di governo. Ma è esistito un “modello Formigoni” (come lui asserisce), è ancora valido o invece è giunto al capolinea?
Scelgo di stare ai fatti concreti evidenziandone alcuni.
Nella sanità, una certa dose di “privato” era ed è opportuna. Quando si intraprende questa strada è però necessario stringere molto le redini della programmazione e del controllo pubblico. Se questo non avviene gli sprechi, le irregolarità, i guasti del sistema privato possono risultare gravi come più volte accaduto (Santa Rita, San Raffaele). Il cittadino, quando è seriamente malato, si fida di più dell’ospedale pubblico.
Nell’urbanistica e nell’edilizia, gli ultimi 15 anni sono stati contrassegnati da una deregolamentazione che ha prodotto brutture (i sottotetti) e sottratto spazio vitale all’agricoltura, al verde, ai parchi. Se prendiamo in considerazione l’Expo 2015, il giusto ridimensionamento dei progetti edilizi faraonici dell’inizio è stato l’esito della carenza di risorse economiche più che della volontà politica regionale.
Nel campo del rapporto con le comunità locali, la Regione ha trasformato alcuni baluardi dell’autonomia (Istituti Autonomi Case Popolari ed altri) in Agenzie regionali  controllate e dominate da Milano.
La famosa sussidiarietà di Formigoni è stata avara con gli enti pubblici mentre ha lasciato fare i propri comodi a troppi potentati economici e sociali ricevendo in cambio un forte e acritico sostegno elettorale.
Sul piano più strettamente istituzionale non si è voluto introdurre il limite dei due mandati per il presidente, favorire la presenza delle donne, eliminare il listino bloccato (ribattezzato Nicole Minetti).
L’esigenza di un forte e rapido cambiamento culturale e politico appare chiara in queste anomalie difficilmente confutabili.

 

Commenti dei lettori: 29 commenti - scrivi il tuo commento
Gentile Adamoli, giudizio corretto ed ineccepibile.
Scritto da Dirigente regionale il 13/3/2012 alle 16:01
Eppure nel Pd di Varese qualche ex Ds dice che sei pronto a salire sul carro di Formigoni.
Scritto da Iscritto Varese il 13/3/2012 alle 16:05
Non confuto alcune critiche, anzi, ma Formigoni ha sempre stravinto le elezioni mentre se avesse vinto Penati saremmo nel disastro più completo, saremmo lo zimbello di tutta l'Italia.
Scritto da Franca il 13/3/2012 alle 16:19
Quello che è successo oggi in consiglio regionale e cioè il fatto che Davide Boni non abbia dato le dimissioni da presidente del consiglio regionale dopo le accuse ricevute dai magistrati indebolirà molto Formigoni che non ha preso le distanze da lui ma anzi lo ha coperto.
Scritto da Carlo Colombo il 13/3/2012 alle 16:44
@Franca La storia e' piena di personaggi pessimi usciti assoluti vincitori da consultazioni democratiche. Tra l'affare Minetti e gli ultimi arresti, l'immagine della giunta lombarda non e' affatto delle migliori. Oggi, e con questo presidente. Non vedo perche' si debbano mischiare con questi esecrabili personaggi ipotesi di fantapolitica.
Scritto da Lorenzo M. il 13/3/2012 alle 16:52
In questo confusissimo 2012, Anno Europeo dell’Invecchiamento Attivo e della Solidarietà fra le Generazioni, è stato un po’ sgradevole che il Non Reverendo Capogruppo Pdl in Regione, seppur con intenti scherzosi, abbia attribuito al sostituto di Boni, tale Saffioti, una patologia senile che questi chiaramente non ha. Una diagnosi troppo affrettata, derivante dal fatto che il Saffioti si è rivolto al Reverendo Gaffuri chiamandolo “Baruffi”. Sarà per via della concomitanza delle due effe, sarà che di lì sono passati sia dei baruffi che delle baruffe, insomma, il povero signor Saffioti, anche se un po’ affaticato da una giornata certamente non facile, non si meritava tutto questo. L'avete visto anche voi? Tutto questo è stato mandato in onda questa mattina su rosacamunachannell, il canale preferito del Coniglio Bianco. (Lui ci va per vedere la Minetti ...). Almeno lei, Reverendo Adamoli, in ottemperanza alle indicazioni europee, gli ultra70enni del blog li tratta con gli stessi guanti del mio Coniglio Bianco: guanti bianchi e di velluto.
Scritto da Alice in wonderland il 13/3/2012 alle 17:33
@Carlo Colombo - Magari alla lunga anche il caso Boni contribuirà ad offuscare l'immagine di Formigoni ma nel breve periodo assolutamente no. Anzi, questo caso leghista è una manna per il presidente. Bossi non potrà più dire: "Con Formigoni vedremo se continuare ad appoggiarlo, se gliene arrestano uno giorno...."
Scritto da Giuseppe Adamoli il 13/3/2012 alle 18:10
Votare al più presto e mandarli a casa tutti. Formigoni e Boni prima degli altri.
Scritto da Lavoratore Malpensa il 13/3/2012 alle 18:16
La sussidiarietà di Formigoni è stata l'innovazione politica più importante in Italia negli ultimi 20 anni e lei dovrebbe saperlo bene. Il centralismo regionale della sinistra sarebbe un disastro.
Scritto da Luigi Brambilla il 13/3/2012 alle 18:30
Le non dimissioni di oggi del presidente del consiglio regionale sono una vergogna.
Scritto da Emanuela il 13/3/2012 alle 20:14
Ho visto il Tg7, la maggioranza tira avanti come se niente fosse. La Lega è anche peggio di Formigoni.
Scritto da Pd Sesto S. Giovanni il 13/3/2012 alle 20:19
qui c'è ancora chi s'illude che cambiando le facce cambi il sistema. il sistema è italiano, non è politico. via un boni verde, arriva un boni rosso o nero. dovremmo diventare tutti polinesiani. i polinesiani non rubano. non so perché ma è così. i rumeni invece rubano. io ne ho in casa quattro o cinque, ho perso il conto. ho affittato loro un bagno e non pagano da mesi. approfittano del fatto che io non riesco a pronunciare la u. quando cerco di contattarli, loro si chiamano radu, mutu, lucescu, ceausescu, lupu, loro non rispondono. se provo a dire tu, indicandoli, mi esce un ta, un tra un ti e loro non mi rispondono. ho provato anche a scuoterli, linguaggio internazionale, ma loro gridano: “arimortis!” e si bloccano come statue. avete mai convissuto con un gruppo di rumeni morosi, fermi, immobili nel vostro bagno? è terribile.
Scritto da Claudio Ennam il 13/3/2012 alle 20:28
Sull'Expò i programmi sono faraonici ancora oggi malgrado il freno di Roma e della Giunta Pisapia di Milano.
Scritto da Nicola il 13/3/2012 alle 21:18
La banda Penati si sta riorganizzando ma non riuscirà a destabilizzare la giunta regionale. La Lombardia è la locomativa d'Italia anche per merito di Formigoni e della sua concezione di libertà economica e sociale. E' la politica che interpreta meglio la natura positiva e costruttiva della società lombarda.
Scritto da Renato Alberti il 13/3/2012 alle 21:25
Quando chiediamo le dimissioni di qualcuno accusato di qualcosa, abbiamo ragione, in teoria. Ma l'accusato, presunto colpevole di qualcosa, ma innocente fino all'ultimo grado di giudizio, sa che giustizia non verrà fatta, che i tempi dei tre gradi di giudizio potranno protarsi per quindici o vent'anni (vedii casi Mills e Dell'Utri) e che per evitare una possibile assoluzione si potrà anche fare un uso politico della prescrizione. Che lascerà un alone di sospetto. Questa è la realtà e non possiamo invocare – in particolare per gli avversari - la virtuosa trasparenza della legge che rispetti la dignità delle persone. Se il suddetto accusato fosse scagionato dopo vent'anni, quale vantaggio ne trarrebbe? Se, vivendo in questo paese, adottiamo (in particolare per gli avversari) criteri di valutazione che sono propri di scandinavi o germanici, non siamo in buona fede.
Scritto da ulderico monti il 13/3/2012 alle 21:56
Sulla sanità io preferisco sempre l'ospedale e mai la clinica privata. Lì rischi di essere operata anche se non ne hai bisogno.
Scritto da Anna il 13/3/2012 alle 22:10
@Claudio Ennam coi rumeni non ho mai vissuto e non vorrei vivere ma con te vivrei volentieri. Mi fai divertire da matti.
Scritto da Lorenzo il 13/3/2012 alle 23:11
Gentile Adamoli, concordo con tutto quanto hai scritto, complimenti per la lucidità. Permettimi solo di rilevare che manca un riferimento diretto al potere di Cl, che credo si correli al paradossale "centralismo regionale" dell'Osnapper lombardo, da cui l'attuale dissesto politico ed etico.
Scritto da Carlo il 13/3/2012 alle 23:23
Caro @Ulderico, la lunghezza dei processi è una piaga del nostro sistema giudiziario. Dati alla mano bisogna però riconoscere che la gran parte di quelli per corruzione contro la pubblica amministrazione intentati dalla Procura di Milano, salvo eccezioni, sono durati pur sempre troppo, ma meno di molti altri processi penali e soprattutto civili. Nel caso di Boni, non chiederei affatto le dimissioni da consigliere ma quelle da presidente sono inevitabili e improcrastinabili. Lui stesso le aveva raccomandate per i tre componenti dell’Ufficio di presidenza che, prima di lui, avevano avuto guai con la Giustizia. Ora, è chiaro che si saldano gli interessi molto concreti della Lega e del Pdl ma il recupero della dignità dei partiti e delle Istituzioni non passa certo per questa strada.
Scritto da Giuseppe Adamoli il 14/3/2012 alle 08:19
Grazie @Carlo, il mio riferimento a Compagnia delle Opere e CL è implicito quando parlo di “potentati economici e sociali”. E’ vero però che sono più propenso di molti altri del centrosinistra a riconoscere la funzione positiva che entrambe le organizzazioni svolgono nelle comunità. Se avessero meno ansia di potere e di rapporti privilegiati con i gestori della cosa pubblica sarebbe molto, ma molto meglio per tutti.
Scritto da Giuseppe Adamoli il 14/3/2012 alle 08:22
Analisi che condivido pienamente. Manca solo quel pizzico di "cattiveria" in più che sarebbe la ciliegina sulla torta. Mi unisco ai complimenti di @Carlo.
Scritto da Pietro (di sinistra) il 14/3/2012 alle 09:53
"La Giunta è salda e compatta", ha dichiarato Formigoni ieri. L'incidente giudiziario a Boni e alla Lega gli ha ridato fiato. Mal comune mezzo gaudio, a spese dei cittadini lombardi.
Scritto da Funzionario regionale il 14/3/2012 alle 10:34
Il saggio Brucaliffo, questa mattina, mi ha fatto questa osservazione: "Questa signora @Franca di CL quando viene sul blog non argomenta mai, non articola mai, non si sofferma mai, non cita mai don Gius o don Carron. Insomma, non dà mai una soddisfazione in questo blog. Speriamo le dia al marito. Di soddisfazioni, intendo!". Passava di lì Bill Lucertola (è il più di sinistra che abbiamo nel wonderland, appartiene alla sinistra extraparlamentare) che, nell'orecchiare impudentemente, ha ribattuto al Brucaliffo: "Ma che soddisfazioni e soddisfazioni al marito! Magari @Franca non ha un marito, è signorina e appartiene ai Memores Domini" e ha continuato con altri sproloqui irrepetibili sui Memores Domini. Caro Reverendo Adamoli, mi sa che i miei due amici bruco e lucertola hanno ragione: il parco-macchine-CL che frequenta questo blog è messo un po' male. L'unica cosa positiva è che anche @Franca, come @Lucia S., ha spesso ammesso di avere la mamma che segue il blog e Adamoli. Degli inseguimenti pazzeschi, della serie "Presto, segua quell'auto!" Senta Rev, si faccia raccontare dall'amico Alfieri la gaffe che ha fatto ieri in aula il Poco Reverendo Valentini Puccitelli (del quale @Franca dovrebbe essere una potenziale sostenitrice o, addirittura, elettrice). Bravo @Carlo! Il Reverendo Adamoli aveva omesso le fondamenta di Formigoni: CL e CdO. Però sono tutte condivisibili le tesi del post e quelle nella risposta a @Carlo. E' giusto dire che CL e CdO, spesso, fanno delle opere di grande utilità per gli altri, non solo per se stessi. Quello che è giusto va detto. Non vanno attribuiti solo i disonori ma tributati anche gli onori. Io ragiono così. (E forse è per questo che vivo confinata e isolata in questo wonderland)
Scritto da Alice in wonderland il 14/3/2012 alle 10:42
@Alice in wonderland, ma tu lavori in Regione?
Scritto da Nicola il 14/3/2012 alle 11:32
Fossi Nicoli Cristiani e Ponzoni mi arrabbierei... cos'ha il leghista di diverso? Ah...salvando il leghista forse si salvano tutti le poltrone.... forse è cosi...
Scritto da Federico il 14/3/2012 alle 11:38
Cara @Alice, questa volta, incredibile ma vero, devo precisare e correggere. Non mi risulta che @Lucia S. sia ciellina e poi non è lei, ma @Elena, che mi parla di sua mamma: mia “elettrice affezionata”. Infine, mi sa che racconti storielle. Nessuno riuscirebbe a confinarti e farti vivere isolata nel tuo wonderland.
Scritto da Giuseppe Adamoli il 14/3/2012 alle 11:53
Caro Rev, questa volta, con tutti questi nomi femminili, ahiahiahi, ha fatto un po' di confusione. Io non ho scritto che @Lucia S. è di CL ma che Lucia (Santa Lucia proteggi i miei occhi tanto dileggiati nel blog!) e Franca hanno, entrambe, le mamme che seguono il blog. Io riporto quello che hanno sempre detto loro. Inoltre, la mamma di @Lucia S. pare avere una predilezione per il signor @Ulderico Monti. E detto questo, spero di non aver fatto accadere qualche incidente diplomatico familiare. Capitano in un attimo!
Scritto da Alice in wonderland il 14/3/2012 alle 12:36
Scusi, @Nicola, ma secondo lei una alice può lavorare? No, io non lavoro per niente e vivo alle dipendenze del Reverendo Dodgson. Magari potessi lavorare e rendermi autonoma! Magari lavorassi in regione! Magari! Non sono nemmeno della parrocchia di @Franca (i miei Reverendi appartengono ad altre parrocchie), come potrei lavorare in regione? Come ho specificato ieri, al mio Coniglio Bianco piace vedere la Minetti e allora quando ci sono gli incontri pubblici vuole andare in internet e sintonizzarsi su rosacamunachannell. Ogni tanto non c'è il segnale ma con un programma adeguato si riesce a vedere. Quando ci sono scene troppo indecorose, gli copro gli occhi con le mie mani. Si sa, il Coniglio Bianco è un Puro. Ieri andava in onda una puntatona troppo interessante e allora ci siamo messi lì tutti in fila a guardarla. Anzi, dovrebbe essere compito di tutti i cittadini seguire, ove possibile, le dirette. Voi non fate i "cittadini informati" e poi vi lamentate! E lei lavora, @Nicola?
Scritto da Alice in wonderland il 14/3/2012 alle 12:38
@Claudio Ennam. Il suo ultimo commento mi ha fatto ridere fino alle lacrime. Ma come fanno e venirle certe cose?
Scritto da Ferdinand il 14/3/2012 alle 12:51
Archivi:
Ultimi post:
(12/6/2014 - 09:06)
(10/6/2014 - 11:29)
(8/6/2014 - 19:04)
(5/6/2014 - 12:08)
(28/5/2014 - 08:54)
(27/5/2014 - 09:40)
(26/5/2014 - 08:10)
(25/5/2014 - 09:04)
(24/5/2014 - 12:08)
(22/5/2014 - 17:23)