Un grafico al giorno leva lo spread di torno
Mario Agostinelli   agostinelli.mario@gmail.com
inserito il 7/3/2012 alle 11:08

 

Manifesto elettorale Lombardia 2005

Questa volta il grafico abituale è sostituito da un manifesto (depurato dell’appello al voto) della mia campagna elettorale 2005 in regione Lombardia. Era sembrato ad alcuni esagerato, ma non fu una sorpresa trovare sui banche del Consiglio ben tre indagati, già sette anni fa. Poi pubblicammo un libro bianco “La corsa è finita” dove con un successo di attenzione e di iniziative pubbliche, documentavamo la crisi del modello Formigoni, foriero di decadenza per la più importante regione italiana e, immancabilmente, di corruzione. Anche in quel caso, e in particolare – devo dirlo con dispiacere - dai consiglieri del PD, fummo accusati di “cassandrismo”. Lo stesso Penati, allora presidente della Provincia, declinò l’invito alla presentazione, a cui intervennero con grande interesse Vendola e il sindaco di Napoli.

Ma la realtà ha superato anche le più fosche previsioni: con l'iscrizione nel registro degli indagati di Davide Boni, presidente del Consiglio regionale della Lombardia, in quota Lega nord, si allunga la lista di amministratori locali lombardi, purtroppo di ogni appartenenza politica, finiti sotto la lente della magistratura. Uno stillicidio:

  • PIER GIANNI PROSPERINI (Forza Italia- alleanza nazionale,dicembre 2009)
  • FILIPPO PENATI (PD, 20 luglio 2011)
  • FRANCO NICOLI CRISTIANI. (PdL, 30 novembre 2011)
  • MASSIMO PONZONI (PdL, 16 gennaio 2012)

Senza contare, poi, gli avvisi di garanzia e le condanne già comminate a politici vicinissimi a Formigoni. Bisogna ridare la parola ai cittadini e andare alle elezioni: nessun atto burocratico e nessun rito di palazzo possono sostituire il bisogno di onestà e lo spirito di servizio traditi.

Tags: Lombardia, indagati, tangenti     Categoria: Lombardia, Economia, Persone
Commenti dei lettori: 2 commenti - scrivi il tuo commento
Su Penati c'è un piccolo problema. I suoi accusatori sono stati loro stesso indagati perchè i giudici hanno riscontrato nell'accusa al dirigente del PD dei falsi
Scritto da Francesco Calò il 7/3/2012 alle 12:22
Ti dimentichi della Minetti, della Rizzi e di Rinaldin: capisco, perchè la platea è vasta e affollata.
Scritto da Enrico Gaggiolo il 7/3/2012 alle 12:37
Archivi:
Ultimi post:
(23/5/2012 - 12:46)
(22/5/2012 - 11:37)
(21/5/2012 - 14:41)
(18/5/2012 - 10:23)
(17/5/2012 - 14:09)
(16/5/2012 - 13:10)
(15/5/2012 - 12:05)
(13/5/2012 - 22:00)
(11/5/2012 - 18:35)
(10/5/2012 - 13:50)