"Insieme costruiamo il futuro."
Alessandro Alfieri   alessandro.alfieri@consiglio.regione.lombardia.it
inserito il 19/7/2011 alle 19:22

La rimodulazione della compartecipazione alla spesa sanitaria annunciata oggi da Formigoni è una scelta sbagliata, per i cittadini è una soluzione ancora più gravosa del ticket da 10 euro. Saranno pochissime le prestazioni su cui non si applicherà la maggiorazione e invece il conto sarà ben più salato, oltre i 46 euro, per più di un terzo delle 2017 prestazioni incluse nel tariffario regionale.

La Regione ha ribadito la scelta di far ricadere sui cittadini una manovra che serve per fare cassa: una soluzione che ci vede fermamente contrari. Più giusto ed equo sarebbe recuperare risorse dalle inefficienze riscontrate nella gestione della carta dei servizi e del call center sanitario che sta per essere duplicato.
 
Quanto alla polemica con il governo Prodi, ricordiamo che allora la compartecipazione fu introdotta per recuperare risorse per finanziare fondi strutturali di sostegno alla famiglia, quali quello nazionale per le politiche sociali e quello per la non autosufficienza. Oggi il ticket serve unicamente per coprire i buchi fatti da questo governo.
 
 
Commenti dei lettori: 2 commenti - scrivi il tuo commento
come pensavo: era sullo yatch quando hai lanciato l'appello...ma c'era vento e lui che faceva i sacrifici e tirava la cinghia sullo yatch non ha sentito...e ha fatto di testa sua... poveri noi..... vorremmo tutti tirar la cinghia in barca....
Scritto da Federico il 19/7/2011 alle 20:42
Federico, hai ragione. Chissą se. per assurdo, fosse possibile tirare... la cinghia alla barca!
Scritto da Carlo il 21/7/2011 alle 13:25
Archivi:
Ultimi post:
(12/2/2015 - 16:45)
(11/2/2015 - 15:11)
(1/2/2015 - 11:50)
(30/1/2015 - 16:40)
(26/1/2015 - 15:21)
(20/1/2015 - 16:45)
(6/1/2015 - 12:07)
(18/12/2014 - 11:00)
(13/10/2014 - 12:56)
Links: