Fai vincere la lealtà verso i cittadini e verso il Paese.
Paolo Rossi   rossi_paolo@camera.it
inserito il 8/12/2012 alle 10:37

 Nel 1919 Max Weber, nella conferenza "La politica come professione", si chiese, appunto, cosa volesse significare la politica come professione indicando alcune caratteristiche fondamentali per la definizione dell' uomo politico. Quel suo 'intervento' venne poi raccolto in un libro "Politik als Beruf" (oggi non così facilmente rintracciabile). 'Beruf' tradotto in italiano, significa 'professione' ma anche 'vocazione'. In effetti il sociologo tedesco pensò più che altro al secondo termine. Per lui sono tre le qualità fondamentali del politico: passione, senso di responsabilità e lungimiranza. Una semplice classificazione attualissima e moderna nostante la si possa considerare oggi, nella sua effettiva diffusione, piuttosto rara.

Tags: Weber, politica, vocazione     Categoria: Persone
Commenti dei lettori: 49 commenti - scrivi il tuo commento
Caratteristiche semplici che, per un politico, dovrebbero essere naturali. Come spesso accade sono le cose apparentemente scontate da ritenersi invece come "perle nere". Inutile pensare all' attuale politica con particolare riferimento a quella di questi giorni.
Scritto da claudio colombo il 8/12/2012 alle 11:30
Senatore, lasci stare Weber dove è, richiamarlo dozzinalmente sul suo blog è dissacrante!
Scritto da Ceresium il 8/12/2012 alle 11:49
Con tutto quello di interessante ed importante che ha detto e scritto Max Weber, questo "pensiero" mi sembra tra i meno significativi. Contento lei, contenti tutti.
Scritto da Antonio il 8/12/2012 alle 11:57
Idee distanti dalla realtà. Non amo Monti ma il Paese sta affrontando un momento delicato. Le elezioni si svolgeranno fra qualche mese ma all' omino non sta bene, il Pdl è diviso e lacerato, bisogna uscire allo scoperto. Ed ecco che si vuol fare saltare un Governo non per ragioni di contenuto ma per interessi di parte. Non una novità in Italia, questo è vero, ma fatto in questo modo con tanta sfacciataggine non si era mai visto. Passione, responsabilità e lungimiranza...
Scritto da mario macchi il 8/12/2012 alle 12:15
Ma perchè @Ceresium non riesce mai ad esprimere un pensiero positivo? Ritengo sia importante parlare ancora di certi valori, Di "dissacrante e dozzinale" ci solo la maleducazione e cattiveria gratuita di un tipo che deve avere qualche problema.
Scritto da camilla il 8/12/2012 alle 12:34
Meglio votare subito @mario macchi. Questo governo prima va a casa e meglio è soprattutto per la povera gente.
Scritto da Adriano il 8/12/2012 alle 12:41
Caro senatore, sulle citazioni tedesche intervengo con piacere. A me delle parole piace soprattutto la Verantwortung (responsabilita'), intesa proprio come un impegno che il politico prende nei confronti degli elettori e piu' in generale verso l'Istituzione che deve servire con Einsatz (zelo), da noi siamo rimasti ai Kapo' o al raus verso gli immigrati, 100 anni dopo Weber!
Scritto da silvio aimetti il 8/12/2012 alle 12:53
Caro @Silvio Aimetti, per scomodare ancora il tedesco dicendola con Weber, da noi, nel migliore dei casi, sopravvive solo il Machtpolitiker, il 'politico della potenza' che può "...esercitare una forte influenza, ma opera di fatto nel vuoto e nell' assurdo."
Scritto da paolo rossi il 8/12/2012 alle 13:23
Via per sempre un filocrucco (Ennam) ecco arrivarne un altro (@Silvio Aimetti) che, con tal nome e cognome, dovrebbe fare citazioni solo in stretto cazzagobrabbiese.
Scritto da Ceresium il 8/12/2012 alle 13:49
Passione, senso di responsabilità e lungimiranza, caspita ma questa è la perfetta descrizione di Angelino Alfano, Maurizio Gasparri, Ignazio La Russa e Fabrizio Cicchitto. L' altra sera dalla Gruber, a proposito di uno dei sopra citati politici pidiellini, il buon La Russaaaa è stato massacrato dal sen. Marino del PD. Il nostro ex fascista sembrava più indemoniato del solito ma ha fatto una figura di palta colossale di fronte alla calma olimpionica del, devo riconoscere bravissimo, medico/senatore democratico.
Scritto da Guevara il 8/12/2012 alle 13:58
@Ceresium, al limite in comeriese, che dal cazzagobrabbiese dell'amico Nicora differisce per le vocali con Umlaut piu' strette. Sai bisogna essere precisi.
Scritto da silvio aimetti il 8/12/2012 alle 14:06
Semplicemente, caro senatore, bisogna partire da quelle tre bellissime parole. Non è vero che non ci sia gente onesta in politica, il problema è che non riescono ad emergere, soffocati da questa cultura dell' effimero e da un potere politico incapace di rinnovarsi.
Scritto da Marcello il 8/12/2012 alle 14:22
Può sembrare limitante ed autoconsolatorio dire: "Noi siamo diversi". Di questi tempi però il centrodestra italiano sta facendo emergere tutta la sua inadeguatezza, l'incapacità, soprattutto l' inaffidabilità. Queste parole che Weber ha accuratamente elencato, sono aramaico antico per questa gentaglia.
Scritto da pietro magni il 8/12/2012 alle 16:07
Finite le primarie web di Grillo. Ragazzi, roba da X Factor. Quello sarà il futuro della democrazia altro che fare la fila come dei bamba per mettere con la matita una croce su una scheda anonima. Un clic e via. Ci sono rischi in questo tipo di votazione? Ma no dai, il giudice supremo ed il suo fedele guru, vigileranno. Dopo il voto, una volta elette un po' di persone, è fatta. In seguito, per il normale disbrigo dell' attività politica, basteranno il pastore con il suo cane fedele e vedrete, il gregge sarà docile docile, avremo perfino piacere a vederlo in movimento. In queste cose ci vuole PASSIONE, senso di RESPONSABILITA' e LUNGIMIRANZA.
Scritto da ex-Margherita il 8/12/2012 alle 16:33
La politica italiana non è solo pattume perchè è costellata di politici con quelle caratteristiche che Weber esalta. Parliamo di un elenco infinito, perchè dobbiamo guardare solo ai mali che affliggono il Paese. Non sto dicendo che i problemi vanno ignorati, sia chiaro. Mi permetto di suggerire il mantenimento di un minimo di obiettività. L' Italia da sempre ha dato i natali e visto all' opera grandi uomini. Proprio nel momento della difficoltà ce ne dovremmo ricordare.
Scritto da Salvatore Russo il 8/12/2012 alle 16:58
Non avevo ancora letto @Ceresium, è ostinato nella sua perfettamente inutile perfidia. In poche parole un pirla.
Scritto da paperoga il 8/12/2012 alle 17:14
passione, senso di responsabilità e lungimiranza. Robe sconosciute dalla sua azione politica.
Scritto da Romano Galassi il 8/12/2012 alle 17:15
L'unica situazione in cui i politici sembrano essere lungimiranti è nella pianificazione della loro carriera politica che , salvo eccezioni , deve essere più lunga e redditizia possibile .
Scritto da Luca Fava il 8/12/2012 alle 17:16
Per quanto riguarda il senso di responsabilità , abbiamo sotto gli occhi da sempre esempi di centinaia di irresponsabili , da sinistra a destra senza distinzione alcuna .
Scritto da Luca Fava il 8/12/2012 alle 17:21
@Romano Galassi, ho pubblicato il tuo commento perchè corredato da mail che successivamente ho verificato con certezza essere falsa. Dunque sei il solito vigliacchetto/a che colpisce alle spalle. Complimenti!
Scritto da paolo rossi il 8/12/2012 alle 17:49
Da tempo la politica è lontana da concetti tanto semplici quanto veri. Si fa sempre bene a richiamarlo e, come si vede, la cosa a qualcuno fa molta rabbia.
Scritto da piero ribolzi il 8/12/2012 alle 18:17
"ROMANO GALASSI" dal 1919 pasticche contro la stitichezza.
Scritto da Ceresium il 8/12/2012 alle 18:36
Possono essere parole d' ordine indifferentemente fatte proprie a sinistra come a destra, ma oggi non c'è più niente, o quasi niente. Oggi c'è poco.
Scritto da Sergio il 8/12/2012 alle 19:01
Non sono di sinistra ma tra questo centrodestra che scarica sul paese i suoi problemi, una lega che ha fallito la sua missione avendo avuto grandi possibilità senza modificare mai nulla, nuovi movimenti che fanno le primarie via web e dovein due decidono tutto, un centro politico che i vari Montezzemolo annunciano e benedicono senza farlo mai partire, il centrosinistra ed il PD sembrano giganti. Questo paese ha bisogno di normalità, di alternanza, come avviene proprio nei posti normali.
Scritto da Giorgio Riva il 8/12/2012 alle 19:34
Caro @Luca Fava, ognuno pianifica il suo futuro ed anche la sua carriera, mi sembra legittimo e comprensibile. Ciò vale, naturalmente, anche per il politico. La gravità sta nel fatto che questo agire è per troppi 'l' unica' azione perpetrata nella rispettiva professione. Questo comportamento, in particolare se in assunto da chi ha una responsabilità istituzionale, è davvero vergognoso.
Scritto da paolo rossi il 8/12/2012 alle 20:27
Certo Paolo , io mi riferisco ai numerosi politici che hanno come obbiettivo principale il mantenimento del "cadreghino" e neanche lontanamente il bene dei cittadini e della Nazione . La differenza tra voi politici e i cittadini sta nel fatto che voi dovreste rendere conto di ciò che fate a chi vi paga cioe il popolo italiano mentre noi tutto sommato se lavoriamo male o c'è crisi rischiamo il posto di lavoro . Superfluo dirti che non mi riferisco a te , anche se stai con Bersani ti stimo molto..
Scritto da Luca Fava il 8/12/2012 alle 21:12
Caratteristiche quelle del post che, dopo una bella campagna elettorale, qualcuno aveva a Varese, poi si è scelto un funzionario di partito...
Scritto da una rottamatrice il 8/12/2012 alle 21:39
Condivido Luca (@Luca Fava), anche se propriamente non sto con Bersani. L'ho convintamente sostenuto e votato in una competizione democratica che doveva indicare il candidato premier del centrosinistra.
Scritto da paolo rossi il 8/12/2012 alle 21:44
Sono sentimenti condivisibili. Prima o poi anche il meridione dell' europa riuscirà, con la sua anima, la sua storia e la sua grande forza culturale, ad assimilarli più diffusamente nel suo "fare" politico.
Scritto da Borghi S. il 8/12/2012 alle 22:07
Mi piace questo post Senatore.
Scritto da miriana il 8/12/2012 alle 22:42
Max Weber aveva una visione pura e positiva della politica. In quel testo che il senatore Rossi ha riportato nel suo post, c'è anche una complessiva critica alla politica che si ripete nella storia con i suoi errori e vizi individuali e collettivi. Tutte le culture e le filosofie che hanno attraversato la vita dell' uomo dai suoi albori, hanno lasciato da questo punto di vista, segni tangibili mantenendo una straordinaria attualità. "La Storia si ripete" è frase abusata ma sempre pertinente.
Scritto da massimo cova il 9/12/2012 alle 09:25
Il Presidente del Consiglio Monti è al capolinea, dopo la legge sulla stabilità andrà a casa ed il voto sarà anticipato. Diciamo la verità, questo governo non è arrivato fino in fondo solo e soltanto per i problemi di Berlusconi e della sua Armata Brancaleone. Questi, nel giro di pochi anni, sono passati da una maggioranza ampissima per dividersi strada in mille incontrollabili rivoli. Ora mi auguro che anche i moderati comprendano e neghino il voto a chi ha provocato danni ed instabilità al paese.
Scritto da Giorgio Riva il 9/12/2012 alle 09:44
@Bidi Bodi Bu, il tuo intervento, seppur critico, è garbato e gentile. Per la sua pubblicazione ti pregherei di accompagnarlo con una mail. Grazie.
Scritto da paolo rossi il 9/12/2012 alle 10:12
Caro @Giorgio Riva, il Governo Monti è stata l' unica possibilità per il Paese dopo che tutta la politica ha fatto un 'passo indietro' per evitare di dover (inevitabilmente) 'fare tirare la cinghia' agli italiani, con una conseguente e prevedibile perdita di consensi. Intorno al Premier ed ai suoi 'tecnici', si è formata una maggioranza anomala, non certo 'politica', chiamiamola di 'emergenza'. Il Presidente del Consiglio ci ha rilanciati in europa (sarebbe più giusto dire che ci ha rimesso in piedi recuperando un po' di dignità perduta), ma non ha fatto molto affinchè questa profonda crisi venisse fatta pagare agli italiani in modo equilibrato. Come sempre (o quasi) avviene in questi casi, hanno pagato e stanno pagando dazio, le categorie sociali più deboli e fragili. Ho espresso in questo senso dubbi fin da subito, in tempi non sospetti e non ho mai gridato, a differenza di altri, al mio concittadino come al grande 'salvatore della patria'. Condivido il tuo pensiero relativo al perchè il Pdl ha staccato la spina. Non aggiungo dunque altro se non che questa parte politica si è recentemente mossa non certo per ragioni di 'contenuti', di provvedimenti condivisibili o non condivisibili. Il Pd, pur dentro le sue difficoltà, ha dimostrato di essere una forza responsabile, una 'forza tranquilla' e trasparente. Non ha avallato tutto, ha cercato di correggere il tiro, ha discusso, insomma ha fatto tutto quello che era nelle sue possibilità garantendo respnsabilmente il suo apporto. La crescita nei sondaggi non è dovuta solo alla spettacolarizzazione mediatica e non delle Primarie, ma all' aver trasmesso in questa fase alla gente responsabilità, solidità e serietà (certamente lo sfascio dall' altra parte del campo ci ha agevolati). Con le imminenti elezioni, dovrà tornare la politica con una sua maggioranza coesa (e non sarà facile) ed un opposizione, così come avviene nei paesi 'normali', in Europa e nel mondo. Ma prima la legge sulla stabilità deve essere approvata pena l' ulteriore complicazione economica e sociale del nostro Paese. Poi meglio andare subito al voto. L' attuale legge elettorale (che non potrà essere cambiata o modificata), la demagogia Grillina e la ridiscesa in campo di Berlusconi, ci dicono che la nostra non sarà una battaglia facile nè che la vittoria sarà scontata.
Scritto da paolo rossi il 9/12/2012 alle 10:23
Posso in parte condividere senatore ma senza Vendola e quella sinistra, non potrete andare da nessuna parte. Penso che questo sia un bene e attenuerà il rischio della nascita di un governo moderato e socialdemocratico. Il Paese e la povera gente hanno bisogno di una sinistra che li rappresenti non solo elettoralmente ma anche nei progetti e nelle scelte concrete. Capisco, saranno costretti un po' a ricattarvi, ma ognuno utilizza i mezzi che ha.
Scritto da Antonio il 9/12/2012 alle 11:00
Ho scritto legge 'sulla' stabilità, naturalmente è 'di' stabilità. Pardon.
Scritto da paolo rossi il 9/12/2012 alle 11:07
Il problema è che il Porcellum è stato pensato per creare instabilità. Temo che l' arrivo di Grillo ed il ritorno del Cavaliere, in aggiunta, apriranno le porte ad un Monti bis. Siamo proprio a posto!
Scritto da Adriano il 9/12/2012 alle 12:09
L' inghippo del Porcellum sta al Senato dove paradossalmente è possibili con buone probabilità un pari e patta creando difficoltà a qualsiasi possibile vincitore elettorale. Calderoli l' aveva pensata bene.
Scritto da pietro magni il 9/12/2012 alle 14:26
Perfetto caro Senatore,un anno fa Voi politici avete solennemente promesso: ridurremo i parlamentari(lungimiranza?),ci diminuiremo gli emolumenti e i privilegi(senso di responsabilità),rifaremo la legge elettorale(per ridare passiome a candidati del popolo) a distanza di un anno come avete onorato le Vs promesse? Come può un cittadino credere nella politica ? me lo spieghi Senatore.
Scritto da luigi il 9/12/2012 alle 14:42
Sinceramente @Luigi, i risultati sono deludenti ma stavolta la colpa non è della mia parte politica. Il Pd ha fatto di tutto per introdurre cambiamenti significativi ma, di fatto, è rimasto sempre isolato. Il nostro programma, in tal senso, è molto preciso ed impegnativo. Se vinceremo sono certo che manterremo quanto promesso. Per una volta le critiche vanno rivolte altrove, non è giusto mettere tutti nello stesso calderone. Chi scrive non ha mai risparmiato critiche al suo partito, ma quando è giusto difenderlo si difende.
Scritto da paolo rossi il 9/12/2012 alle 17:39
"Noi tutti camminiamo tra i vicoli, e solo pochi alzano lo sguardo verso le stelle". Oscar Wilde
Scritto da sinistradeluso il 9/12/2012 alle 19:31
Caro Senatore,si vede che MaxWeber scriveva in altri tempi,altrimenti vi avrebbe aggiunta una quarta qualita': l'ONESTA'! Quella che purtroppo manca alla maggioranza dei politici odierni,come anchetu riconosci.Di qui lo sfogo di@Luigi cui mi associo(al quale tu hai gia'dato risposta).Condivido@GiorgioRiva:questo paese ha bisogno di NORMALITA'e diALTERNANZA; non condivido invece l'uso del termine "moderati"per quelle parti politiche cui meglio calzerebbe quello di"Conservatori"(o di "estremisti")
Scritto da giovanni dotti il 10/12/2012 alle 08:44
Suggestiva ma poco pratica la bella frasetta -baci perugina- propostaci da @sinistradeluso. Quando si cammina nei vicoli di sera (che detto così....!) ci si deve soprattutto preoccupare di dove mettere i piedi, non si guardano le stelle! La poesia è sempre piacevole ma finire lunghi e distesi in un vicolo non è il massimo.
Scritto da Ceresium il 10/12/2012 alle 09:18
Berlusconi in campo, Monti fuori. Risultato: spread che sale in un attimo alle stelle e borse a picco. Poi si dirà che la regia è della lobby mondiale che governa tutto. Non lo so, ma non mi interessa molto. So solo che il Berlusca ha provocato danni irreparabili e Monti invece ha migliorato, anche se in parte, una situazione tragica. So solo che il Cavaliere in europa e nel mondo ha ridicolizzato l' Italia e l' attuale premier l' ha rilanciata. Vedete un po' voi.
Scritto da Giorgio Riva il 10/12/2012 alle 16:08
C'è chi dice che ora Mario Monti potrà candidarsi a leader di un' ipotetica lista di centro. Ho i miei dubbi, penso pittosto che possa puntare alla Presidenza della Repubblica. Il rischio di rovinare tutto con Montezzemolo e compagnia c'è tutto. Non credo sia così ingenuo e finire al 7 o 8 %. E' tutto tranne che stupido.
Scritto da Giorgio Riva il 10/12/2012 alle 16:49
Detesto con tutte le mie forze Berlusconi, allo stesso tempo credo che Monti sia peggio.
Scritto da Antonio il 10/12/2012 alle 17:24
Scenario agghiacciante: Berlusconi, Grillo, Monti bis, Montezzemolo, Renzi. Ma ragazzi, Bersani sembra un gigante.
Scritto da Adriano il 10/12/2012 alle 18:10
Mi si dica cosa ha fatto Monti di buono. Ha fatto ridere in europa meno di Berlusconi? Vero, ma non basta!!!
Scritto da Antonio il 10/12/2012 alle 19:13
Ma se non ci fosse stato Mario Monti che fine avrebbe fatto l' Italia? Lo spread è, anzi era sceso e per tutto il resto avrebbe avuto bisogno di più tempo.
Scritto da S.R. il 10/12/2012 alle 20:11
Archivi:
Ultimi post:
(19/2/2017 - 21:29)
(31/1/2017 - 23:46)
(14/1/2017 - 00:03)
(2/1/2017 - 12:35)
(28/12/2016 - 00:49)
(5/12/2016 - 00:46)
(26/11/2016 - 12:34)
(17/11/2016 - 13:27)
(11/11/2016 - 16:28)
(5/11/2016 - 12:15)
Links: