Ascoltare e lavorare insieme.
Stefano Tosi   tosi@tosi.it
inserito il 4/12/2012 alle 16:30

Le primarie del centrosinistra sono state un successo. Lo testimoniano le migliaia di persone che hanno votato entusiaste per partecipare a un progetto di governo che deve dare una spinta nei prossimi mesi. Il primo obiettivo è ricostruire il rapporto di fiducia tra la gente e chi ha la responsabilità di guidare il Paese e rappresentare le istituzioni. Tale rapporto si costruisce attraverso un dialogo continuo, proposte trasparenti e un metodo di lavoro che risponde a una precisa progettualità.
La trasformazione sociale e la crisi economica impongono un radicale cambiamento del modo di intendere le istituzioni e le rappresentanze politiche. Il centrosinistra ha seguito una linea coerente assegnando ai cittadini la possibilità di scegliere la leadership e la direzione di marcia. Siamo gli unici in Italia ad averlo fatto ottenendo un merito indiscutibile.
Ma adesso siamo già nel dopo primarie e si aprono altre sfide e altri scenari. Per prima cosa occorre evitare di incappare ancora nell’errore del 2006, quando la campagna elettorale a sostegno di Prodi è stata connotata da messaggi diversi e alcune volte contrastanti. Bersani deve guidare, coinvolgere e includere tutte le forme e i contributi che vogliono partecipare al progetto di ricostruzione dell’Italia, ma i tre milioni di Italiani che sono andati a votare chiedono che venga esercitata una leadership forte. Collegiale certo, ma forte, da parte di chi è stato investito di questo compito. Bersani e il Pd devono quindi rispondere agli Italiani che chiedono un programma affidabile, credibile e capace di suscitare fiducia.
 

Commenti dei lettori: - scrivi il tuo commento
Archivi:
Ultimi post:
(27/12/2012 - 18:18)
(14/12/2012 - 17:23)
(12/12/2012 - 20:37)
(10/12/2012 - 17:27)
(4/12/2012 - 16:30)
(1/12/2012 - 16:41)
(30/11/2012 - 15:26)
(29/11/2012 - 15:00)
(26/11/2012 - 14:47)
Links: