Ascoltare e lavorare insieme.
Stefano Tosi   tosi@tosi.it
inserito il 13/6/2011 alle 16:04

Per la prima volta in 16 anni il referendum ha raggiunto il quorum. Un traguardo dovuto sia ai temi della consultazione, sia alla voglia di dare un segnale politico forte. In pratica, con 4 “si”, sono state bocciate tutte le leggi proposte dal Governo. Gli elettori hanno scelto di andare alle urne, in direzione contraria rispetto alle indicazioni di Berlusconi e a Umberto Bossi che suggerivano l’astensione. Non credo, però, che gli elettori abbiano votato in modo emotivo o abbiano interpretato questa consultazione solo come uno strumento per esprimere contrarietà al governo. Penso che alla base del quorum vi sia, principalmente, l’importanza dei tempi trattati (a questo proposito è doveroso evidenziare che tutti e 4 hanno raggiunto il quorum).
È evidente che devono essere riviste le leggi per i servizi idrici e le tariffe, sia a livello regionale che nazionale.
Inoltre bisognerà definire un piano per l’energia che tenga conto della non percorribilità del nucleare, cosa che presuppone la volontà di investire sulle energie rinnovabili, obbiettivo più volte sollecitato dal Pd.
Per quanto riguarda il legittimo impedimento, questa consultazione segna la fine delle leggi “ad personam”.
Un voto di svolta.
 

Tags: quorum, referendum, Acqua, nucleare     Categoria: Idee e proposte
Commenti dei lettori: 2 commenti - scrivi il tuo commento
Gli italiani forse sono stufi di Berlusconi,bossi e C o forse non ancora ma sono sicuramente stufi di leggi '' a scopo di lucro'' come il mega affare che si sarebbe generato dalla gestione dell'acqua da parte dei Privati. Gli acquedotti sono pienie di buchi e spesso fatiscenti ma i rubinetti é meglio che rimangano in mano pubblica. Sul legittimo impedimento (da associare al processo breve e conseguente prescrizione) UNA GROSSA RISATA LI SEPPELLIRA' ,la legge é uguale per tutti.
Scritto da marco bottinelli il 13/6/2011 alle 17:30
Come hai detto tu, siamo ad una svolta. I cittadini hanno deciso di esprimersi su quesiti che li toccano da vicino ed hanno bocciato il concetto di "legge uguale per tutti tranne... ", perchè l'uguaglianza è alle basi della democrazia. Ha invece perso chi invitava gli elettori ad andare al mare: i cittadini vogliono partecipare. Finalmente.
Scritto da Devis il 13/6/2011 alle 20:23
Archivi:
Ultimi post:
(27/12/2012 - 18:18)
(14/12/2012 - 17:23)
(12/12/2012 - 20:37)
(10/12/2012 - 17:27)
(4/12/2012 - 16:30)
(1/12/2012 - 16:41)
(30/11/2012 - 15:26)
(29/11/2012 - 15:00)
(26/11/2012 - 14:47)
Links: