Fai vincere la lealtÓ verso i cittadini e verso il Paese.
Paolo Rossi   rossi_paolo@camera.it
inserito il 19/3/2008 alle 16:06

 

“La recente pseudofferta avanzata da Air France-Klm per l’acquisto di Alitalia può essere definita solo come umiliante ed accresce dubbi e forti perplessità rispetto al piano franco-olandese. Non condivido, innanzitutto, la rigidità di Prodi e di Padoa Schioppa e non sono soddisfatto della risposta del governo considerando oltretutto che nel Partito Democratico, sulla vicenda, ci sono sensibilità differenti che andrebbero considerate integralmente.

Sia chiaro che se si svende Alitalia si mette in ginocchio Malpensa e la protesta conseguente non potrà essere patrimonio esclusivo di una sola parte politica. Ci sono posti di lavoro da salvaguardare, c’è un territorio da tutelare!

Certo le responsabilità sono in fondo bipartisan ma mai dovremo dimenticare, nemmeno ora, quelle enormi ed evidenti del centro-destra che ha governato il Paese per cinque anni con Berlusconi (ora quasi silente sulla vicenda) senza fare nulla per Alitalia e per il nostro scalo, che governa da più di un decennio la Lombardia, che governa da anni il comune di Milano, la provincia di Varese, che ha avuto ed ha ai vertici di SEA un suo rappresentante guarda caso lo stesso leghista che anni fa è stato anche presidente di Alitalia.

Se siamo in questa situazione lo dobbiamo al loro lassismo, alla loro inettitudine, alla loro incapacità di  costruttiva programmazione.

Se oggi mancano infrastrutture, collegamenti tra Malpensa e il resto del Nord a chi lo dobbiamo? A Prodi e al suo governo? (che per altro ha finanziato la pedemontana, la Arcisate-Stabio, realizzato la Malpensa-Boffalora che verrà tra l’altro inaugurata a giorni) o forse questa responsabilità pesa sui leghisti ed sugli uomini del centro-destra che in questi anni, pur avendo alle nostre latitudini un potere che non aveva nemmeno la DC negli anni 50 e 60, non sono stati in grado di portare a casa nessun risultato concreto? Dunque non cambiamo la carte in tavola!

Detto questo, ma sottolineo detto questo, possiamo anche criticare Prodi.

Sulla vicenda infine mi pare significativa ed interessante la “linea Veltroni” che vedrebbe Malpensa come Hub sia pure svincolato da Alitalia stessa. Questa è una via da perseguire.

Non penso, infine, che siano del tutto  folli i ragionamenti di Massimo Cacciari quando paventa nell’immediato futuro rischi di “chiusure a riccio” di tutto il Nord; un Nord che potrebbe reagire non più in modo folcloristico come ha fatto fino ad oggi attraverso una Lega ormai “che più romana e centralista non si può” (si vedano a questo proposito comportamenti ed alleanze), ma un tessuto socio economico, un sistema delle imprese e tutta una comunità che, a ragione, comincia a incrementare crediti imbarazzanti con il resto del Paese”.

Categoria: Malpensa
Commenti dei lettori: 1 commento -
Carissimo Sen. Rossi condivido le sue parole coraggiose su Malpensa. Le condivido da uomo di parte, come lei militante del PD, ma invito tutti i lettori di questo blog a leggere il contributo di un altro lettore di Varesenews dal titolo "Alitalia pensiamoci"!!! Ne consiglio la lettura perchŔ si tratta di parole pacate, (forse accompagnate da garbata ironia....) ed intelligenti che meritano la lettura.
Scritto da francesco fachini il 21/3/2008 alle 12:05
Archivi:
Ultimi post:
(30/4/2017 - 23:56)
(18/3/2017 - 23:20)
(26/2/2017 - 12:05)
(19/2/2017 - 21:29)
(31/1/2017 - 23:46)
(14/1/2017 - 00:03)
(2/1/2017 - 12:35)
(28/12/2016 - 00:49)
(5/12/2016 - 00:46)
(26/11/2016 - 12:34)
Links: