La sinistra ha messo il paese in ginocchio. Rialzati, Italia!
Marco Airaghi   info@marcoairaghi.it
inserito il 27/3/2008 alle 13:50

Marco Airaghi interviene sul costo della politica italiana:

" il problema dei costi della politica o degli stipendi dei parlamentari non c'entra con il fatto che guadagnamo poco o tanto. Il significato dell'indennità per qualsiasi carica politica è che a governare sia gente economicamente indipendente e quindi senza tentazioni a favorire qualcuno: se vogliamo avere una classe dirigente all'altezza è chiaro che una certa indennità deve essere data".

Ma ancora prima c'è una questione di fondo con cui il prossimo governo dovrà fare i conti. Il livello quantitativo degli indennizzi parlamentari è irrilevante, il problema vero è invece che "la politica non risolve i problemi della gente", spiega Airaghi senza mezzi termini: " il mio dentista guadagna quattro volte più di me. Quando uno va dal dentista si lamenta del prezzo, ma alla fine ci torna perchè lo ritiene una cosa utile. Mentre si accetta il dentista, non si accetta la politica, perchè nell'immaginario comune oggi non risolve i problemi. Anzi li crea. E quindi anche 10 euro al mese sarebbero giudicati troppo". Davanti all'antipolitica secondo Airaghi, "l'unico esito possibile non è la politica dei cittadini ma la dittatura".

Categoria: Economia
Commenti dei lettori: 2 commenti -
Condivido in toto quanto Lei dice.....se tutti lavorassero per il bene dello Stato i nostri soldi sarebbero spesi bene...
Scritto da Giuseppe il 27/3/2008 alle 14:47
In effetti, non di solo indennizzi parlamentari si alimenta il costo della politica. Ad esempio : - hanno ancora senso le Regioni a Statuto speciale ? - a cosa servono Regioni con meno di un milione di abitanti ? - perchŔ si teorizza l'inutilitÓ delle Provincie e se ne fanno di nuove ? - perchŔ, in Provincia di Varese, esistono 100 Comuni con meno di 5.000 abitanti ? - perchŔ si strilla per la razionalizzazione delle ComunitÓ montane ? - perchŔ in Italia si vota ancora in due giornI ?
Scritto da Gianni Mazzoleni - Segretario provinciale CNA il 27/3/2008 alle 18:12
Archivi: