"Insieme costruiamo il futuro."
Alessandro Alfieri   alessandro.alfieri@consiglio.regione.lombardia.it
inserito il 10/1/2014 alle 16:29

La Macroregione del Nord, surrogato della Padania, ormai non esiste più. Era il maggior argomento di propaganda di Maroni durante le regionali di un anno fa ed è finito definitivamente in soffitta. Il Tar del Piemonte ha infatti accolto il ricorso principale promosso da Mercedes Bresso contro il risultato delle elezioni regionali del 2010. Il ricorso era dovuto allo scandalo legato alla scoperta di firme false per la presentazione di una lista di pensionati collegata all’attuale governatore.

Per la debolezza del centrodestra una Lega sempre più in difficoltà si è trovata a guidare le tre grandi regioni del Nord Italia. Una situazione irripetibile, con buona pace di Maroni, di Salvini e dei loro. Ora ci chiediamo che fine faranno i progetti di interesse macroregionale, gli studi commissionati ad enti esterni e anche il relativo superconsulente di Maroni. Siamo certi che si troveranno modi migliori per impiegare quelle risorse.  

Commenti dei lettori: 3 commenti -
mi sembrava se ne parlasse poco
Scritto da zva il 10/1/2014 alle 16:49
Spero che il Pd faccia di questa questione una grossa e giusta polemica politica con la Lega. Per 3 anni hanno usurpato il Piemonte, tolto la presidenza alla Bresso, fatto alcuni disastri e comprato le mutande verdi. Chiamparino va bene ma Ŕ stato un po' precipitoso, anche Renzi a dirgli che Ŕ ok. Il nuovo che avanza Ŕ questo?
Scritto da Matteo il 10/1/2014 alle 20:33
L'unica nota negativa di questa notizia....un ricorso del 2010 viene accolto nel 2014...con questi tempi i danni ci sono. comunque stati...
Scritto da Rosina il 11/1/2014 alle 06:57
Archivi:
Ultimi post:
(12/2/2015 - 16:45)
(11/2/2015 - 15:11)
(1/2/2015 - 11:50)
(30/1/2015 - 16:40)
(26/1/2015 - 15:21)
(20/1/2015 - 16:45)
(6/1/2015 - 12:07)
(18/12/2014 - 11:00)
(13/10/2014 - 12:56)
Links: