Ascoltare e lavorare insieme.
Stefano Tosi   tosi@tosi.it
inserito il 21/11/2011 alle 17:35

Oggi, in commissione attività produttive, si è discusso il bilancio preventivo del 2012.
Note dolenti. Per il prossimo anno è previsto un taglio di 400 milioni di euro che si somma ai tagli strutturali dei due anni precedenti di un miliardo e cento milioni. In questi due anni la capacità autonoma di spesa si è ridotta del 25%. Il margine di intervento, di conseguenza, non è tanto.
In questo scenario difficile sarà indispensabile orientare le risorse sulle spese fondamentali. Dando la priorità ai settori della sanità, delle politiche sociali, del lavoro, delle attività economiche, dalle infrastrutture e dei trasporti.
Oltre ad opporci a misure che non reputiamo giuste (come gli ennesimi aumenti per i pendolari), abbiamo formalizzato anche alcune proposte. Le abbiamo riunite sotto alcune “parole d’ordine” che sono: sviluppo, trasporti, welfare e comuni.
Per l'immediato occorre rifinanziare gli ammortizzatori sociali per il 2012, togliere le infrastrutture per l’Expo dal patto di stabilità, mettere risorse sul sistema dei Confidi per far fronte alla nuova stretta creditizia che colpisce le aziende.
 

Categoria: Economia
Commenti dei lettori: 1 commento -
carri armati aerei, o treni che con il biglietto si pagano le spese di gestione e linee nuove dove senza merci non ci sarÓ mai un rendiconto
Scritto da zva il 21/11/2011 alle 20:40
Archivi:
Ultimi post:
(27/12/2012 - 18:18)
(14/12/2012 - 17:23)
(12/12/2012 - 20:37)
(10/12/2012 - 17:27)
(4/12/2012 - 16:30)
(1/12/2012 - 16:41)
(30/11/2012 - 15:26)
(29/11/2012 - 15:00)
(26/11/2012 - 14:47)
Links: