Un grafico al giorno leva lo spread di torno
Mario Agostinelli   agostinelli.mario@gmail.com
inserito il 19/1/2011 alle 19:15

In consiglio regionale mi ero abituato a contrastare una politica degli  annunci che a mio giudizio porta a un discredito dell’azione amministrativa, perché esalta le intenzioni e contrasta la verifica e il controllo da parte dei cittadini. Troppo spesso si predica bene e si razzola male. Così mi sono trovato per cinque anni a sentirmi ripetere da Formigoni ad ogni inizio anno che direttori delle ASL e primari degli ospedali sarebbero diventati i migliori; che l’inquinamento della pianura padana sarebbe stato risolto; che i pendolari avrebbero smesso di viaggiare come il bestiame e sarebbero arrivati puntuali a destinazione; che le tasse sarebbero diminuite e i ticket sanitari e gli abbonamenti per i trasporti ridotti; che auto a idrogeno avrebbero preso il posto di veicoli puzzolenti; che l’occupazione qualificata avrebbe preso il posto del precariato più selvaggio etc. etc. Devo ammettere che ora che osservo più da vicino le amministrazioni della nostra provincia, sono ancor più sorpreso e, diciamolo, scandalizzato di quanto la politica degli annunci sia la norma con cui qui ci si rapporta coi propri amministrati. Faccio un primo riassunto di quanto mi è dato di osservare, anche attraverso i quotidiani locali, per il Comune di Varese.

 

Palaghiaccio: l’assessore ai lavori pubblici,Gladisseo Zagatto, Lega Nord,  a settembre ha annunciato lo studio di fattibilità per trasformare  l’impianto. Il palaghiaccio resterebbe il medesimo, ma le pareti e il tetto sarebbero demoliti! Poi si chiuderebbe la piscina piccola e si realizzerebbe una vasca termale con giochi d’acqua, una zona fitness e termale. Costo della operazione 8 milioni di euro. Ovviamente project financing,cioè con apporto dei privati.

 

Caserma Garibaldi: pagata 2,5 milioni di euro, è gia costata una consulenza di 43.000 euro a favore di un ingegnere del Politecnico per avere un parere su cosa farne. Quindi la si è comprata senza saperne cosa fare. Adesso è al centro di un lancio del sindaco che a ottobre ha annunciato che su quell’area sorgerà il teatro stabile di Varese. Anche questo è un progetto a cui concorreranno i privati.

 

Piscina della Schiranna. Ne ho trattato qualche giorno fa, ricordando che il comune ha rilanciato il progetto di farne una olimpionica ,esattamente come nove anni fa. Anche qui si parla di project financing. A proposito di concorso dei privati, bisogna ricordare a tutti che anche la prima tratta della funicolare doveva essere finanziata al 50% dai privati. Non si è visto un euro. 

 

Parcheggi: l’assessore Binelli ne ha promessi tre. Via Staurenghi, Biumo e via Luini. Li devono ancora proogettare ma li si dà per certi per il prossimo mandato. (Notizia di lunedi 17 gennaio). C’è poi il secondo tratto della funicolare. Costo previsto 7,5 milioni di euro. E’ stato approvato dalla Giunta anche il progetto di costruzione del parcheggio sotterraneo di Villa Augusta. Costo preventivato 3.5 milioni di euro. Oggi è fermo perché la commissione paesaggio l’ha bloccato. Si può aprire un dibattito pubblico su questo modo di far politica e di non far seguire i fatti alle parole?

 

Commenti dei lettori: 1 commento -
caro mario ,in un blog,varese politica,ormai troppo trafficato emerge l'incapacita o la mancata volonta di dialogare tra noi nel tuo blog ,eppure tu proponi di aprire un dibattito pubblico,cosa non ,o cosa non dovrebbe essere,il tuo blog?
Scritto da angelo motta il 19/1/2011 alle 21:36
Archivi:
Ultimi post:
(23/5/2012 - 12:46)
(22/5/2012 - 11:37)
(21/5/2012 - 14:41)
(18/5/2012 - 10:23)
(17/5/2012 - 14:09)
(16/5/2012 - 13:10)
(15/5/2012 - 12:05)
(13/5/2012 - 22:00)
(11/5/2012 - 18:35)
(10/5/2012 - 13:50)