Un grafico al giorno leva lo spread di torno
Mario Agostinelli   agostinelli.mario@gmail.com
inserito il 22/2/2012 alle 11:24

Valori medi erogati risultanti tra consiglieri eletti per 1 o più legislature in diverse regioni (da Atlante Italiano)

Si va verso l’abolizione dei vitalizi nelle prossime legislature, sostituendo ad essi il calcolo pensionistico in base alla contribuzione INPS versata sull’indennità ricevuta. O, almeno, questa è la direzione di marcia annunciata e in alcune regioni già approvata. Si supererà quindi un trattamento di privilegio nei confronti dei lavoratori dipendenti.

Quello che di solito non si prende in considerazione è l’incredibile diversità di trattamento tra regione e regione. Il grafico parla da solo e suggerisce molti spunti. Va comunque rilevato come - ad esempio - tra Calabria e Toscana ci sia un impressionante fattore 5, dovuto sia a vitalizi doppi che a permanenze lunghe in seguito a ripetute rielezioni (che segnalano forme di non rinnovamento e di clientelismo).

 

Commenti dei lettori: 2 commenti -
E secondo te questi ministri che guadagnano 7 milioni all'anno, ci perderanno in pensione e andranno a stecchetto, come sta capitando a me e mia moglie che ormai abbiamo superato tutti e due i sessanta e ce la sfanghiamo con 2100 euro in due?
Scritto da Quellichetuconosci il 22/2/2012 alle 11:55
Nonostante la storia dei vitalizi gridi vendetta, vedo che le regioni meno indecenti sono Toscana Emilia, Lombardia e Marche. Pessime Calabria Puglia e Sicilia. Un vitalizio medio 2500 euro!!! Due volte la pensione media di un operaio.
Scritto da Gino il 22/2/2012 alle 17:02
Archivi:
Ultimi post:
(23/5/2012 - 12:46)
(22/5/2012 - 11:37)
(21/5/2012 - 14:41)
(18/5/2012 - 10:23)
(17/5/2012 - 14:09)
(16/5/2012 - 13:10)
(15/5/2012 - 12:05)
(13/5/2012 - 22:00)
(11/5/2012 - 18:35)
(10/5/2012 - 13:50)