Politica, istituzioni e territorio. Dialogo oltre i partiti
Giuseppe Adamoli   adamoli1@alice.it
inserito il 3/4/2009 alle 12:59

Bella giornata all’Ospedale Filippo Del Ponte di Varese. Bella perché questa mattina si è rinnovata e concretizzata la ragione storica e umana della forza della sanità lombarda. La partecipazione generosa e altruista dei cittadini che con le loro donazioni rendono gli ospedali più adeguati alla risposta del bisogno.
La Famiglia Ascoli, con la Fondazione omonima, ha regalato un Day Hospital pediatrico in memoria di un figlio scomparso quand’era un bambino. Ovvero, quando il dolore diventa una risorsa, come è stato autorevolmente sottolineato.
Con il Servizio sanitario pubblico è possibile che prosegua la grande tradizione lombarda delle “opere di bene” finalizzate al miglioramento degli ospedali? La risposta di questa mattina è altamente positiva e confortante per l’intera sanità lombarda.

Categoria: SanitÓ
Commenti dei lettori: 7 commenti -
La tradizione lombarda deve continuare ma la sanitÓ della Regione Lombardia non aiuta in questa direzione.
Scritto da Paolo il 3/4/2009 alle 15:06
La sanitÓ dei Lombardi Ŕ cresciuta grazie al legame tra le comunitÓ e i loro ospedali, in ognuno troviamo benefattori che, soprattutto in passato, hanno fatto ingenti donazioni. Questo legame Ŕ parso interrompersi negli ultimi decenni del secolo scorso, quando consumismo, egoismo e postfordismo hanno reciso i legami di comunitÓ. Spero che quello di Varese sia solo un nuovo primo atto. E ricordiamoci che la sanitÓ Ŕ nostra! non siamo dei clienti e gli ospedali non sono imprese commerciali!
Scritto da Lele il 3/4/2009 alle 16:45
Il legame tra comunitÓ e strutture ospedaliere si Ŕ tanto allentato anche in conseguenza della gestione partitica delle responsabilitÓ sanitarie. PerchŔ l'ospedale di Varese viene continuamente abbandonato da tanti medici conosciuti da anni ed apprezzati ? A mio parere si tratta di persone valide che non vedono davanti a loro un sentiero di carriera che premi il merito e nessuno vuole aspettare che arrivi il solito nuovo primario " in quota" Comunione e liberazione o AN. Sbaglio ?
Scritto da A. Vaghi il 3/4/2009 alle 19:20
La ripresa delle donazioni, sia pure molto mirate, agli ospedali Ŕ incoraggiante. Bisognerebbe aiutare in tutti i modi questo tipo di solidarietÓ.
Scritto da Luca V. il 3/4/2009 alle 21:56
Continua a seguire la sanitÓ. Per me Ŕ molto utile e credo per molti altri ancora.
Scritto da Carlo il 3/4/2009 alle 22:58
Sarebbe importante che la regione favorisse le donazioni con misure d'incentivazione molto forti anche sul piano fiscale.
Scritto da Angela il 4/4/2009 alle 10:26
E' un segno positivo da cogliere in tutta la sua importanza.
Scritto da Rocco il 4/4/2009 alle 13:22
Archivi:
Ultimi post:
(12/6/2014 - 09:06)
(10/6/2014 - 11:29)
(8/6/2014 - 19:04)
(5/6/2014 - 12:08)
(28/5/2014 - 08:54)
(27/5/2014 - 09:40)
(26/5/2014 - 08:10)
(25/5/2014 - 09:04)
(24/5/2014 - 12:08)
(22/5/2014 - 17:23)