I post con il tag "Formigoni"
26/8/2013
E’ finito il Meeting di Rimini. Capisco l’irritazione dei giovani entusiasti e generosi di Cl nel vedere la loro “opera” ridotta, nei mezzi di comunicazione, all’aspetto puramente politico dell’attività di alcuni dirigenti. Ma proprio qui sta la loro contraddizione, la delega in bianco concessa a chi fa politica. Le disavventure di Formigoni cambieranno qualcosa? Penso che sarebbe più gratificante per tutti loro.
10/7/2013
Il primo documento strategico della nuova legislatura non marca quella discontinuità che Maroni aveva promesso e che anche noi, pur con proposte differenti, vogliamo.
4/7/2013
Maroni è ossessionato dalla discontinuità da Formigoni come da Bossi, ma i primi cento giorni di governo in Regione sono in perfetta continuità con il predecessore. Sui ticket sanitari come sulle nomine, non c’è finora differenza rispetto al ventennio formigoniano.
27/3/2013
Roberto Maroni non faccia il despota alla Formigoni. E’ nell’Assemblea regionale che risiede la volontà politica di tutta la società regionale. Si rispetti l’autonomia delle città, delle comunità locali, delle infinite realtà sociali che hanno fatto grande la nostra Regione. E la Lombardia svolga la funzione nazionale che è inscritta nella sua storia.
21/3/2013
Chiarisca bene cosa vuol dire trattenere il 75% delle tasse pagate in Lombardia senza prendere in giro i cittadini. Se la macroregione è la collaborazione tra le Regioni padano-alpine va bene, se è il conflitto permanente con lo Stato, i lombardi non glielo perdoneranno. Non usi il Consiglio regionale come uno zerbino, alla pari di Formigoni. Il potere senza un confronto reale e aperto da alla testa.
1/3/2013
Lo scambio politico Lega-Berlusconi all’origine della vittoria di Maroni. Ma poi ci sono le ragioni della debolezza della sinistra in Lombardia che non vanno sottaciute. Per l’ex ministro dell’Interno adesso viene il difficile. Ma non sarà pura continuità con Formigoni. Questo si rivelerà uno slogan fuorviante.
13/11/2012
Formigoni fa campagna elettorale e per i disabili è una beffa. Il 22 ottobre scorso il “Celeste” ha inviato una lettera a sua firma alle famiglie dei disabili lombardi in cui annunciava “un’iniziativa volta a sostenere la famiglia e la persona attraverso un aiuto concreto, per fronte alla spesa sostenuta per il servizio sociale”. Nella missiva Formigoni spiegava anche che per conoscere l’entità del contributo è necessario contattare i Comuni. Peccato però che i le amministrazioni locali non siano state in alcun modo informate e non sanno neppure cosa rispondere agli utenti.
10/11/2012
Il no del PD lombardo allo spostamento ad aprile delle elezioni regionali è netto e lo faremo arrivare sul tavolo del Governo. È interesse dei lombardi votare in tempi brevi per dare un guida stabile e legittimata alla Regione. Sarebbe inconcepibile lasciare per oltre sei mesi a capo della Lombardia un presidente dimezzato e delegittimato dagli scandali, che con una giunta transitoria sta prendendo decisioni importanti senza avere più una maggioranza consigliare. Ci muoveremo in tutte le sedi perché si vada a votare nel più breve tempo possibile per dare alla Regione un governo stabile che dia risposte ai problemi dei cittadini lombardi.
25/10/2012
Domani si terrà l’ultima riunione della Giunta Regionale, prima dello scioglimento del Consiglio. Speriamo che Formigoni trovi il tempo - come chiesto con una nostra mozione 20 giorni fa - di emanare la delibera che stabilisce che sia la Regione a farsi carico dei costi sostenuti dai cittadini lombardi, che da troppi giorni stanno effettuando terapie antiepilettiche pagando la differenza di tasca propria.
21/10/2012
Election Day in primavera come vogliono Maroni e Berlusconi? No, grazie. In Lombardia è urgente la svolta subito. Il Pd avrebbe candidato presidente Umbero Ambrosoli che ha rifiutato. Sarebbe stata una scelta di alto valore morale. Ma davvero nel centrosinistra c’è un vuoto di personalità politiche rispettabili, forti e credibili? Domandiamocelo senza piagnistei ma senza indulgenze.
20/10/2012
Indagati, arrestati, istituzioni calpestate. Non c’è pace sotto i cieli di Lombardia. Dobbiamo mettere la parola fine all’era Formigoni. Un passaggio epocale per la nostra regione che si sta consumando in queste ore cariche di tensioni con una maggioranza incapace di scrivere con dignità almeno l’ultima pagina della sua storia. Proviamo a mettere un po’ di ordine.
16/10/2012
Questa mattina in aula abbiamo assistito probabilmente all'ultimo teatrino di Formigoni. Livido in volto, mentendo sapendo di mentire, ha provato a dettare i tempi della crisi della maggioranza, nascondendone i veri motivi. Circodanto dalla sua ex Giunta, muta, ha ammesso che "questa legislatura è da ritenersi conclusa" rimbalzandosi con la Lega Nord le responsabilità e le tempistiche della crisi. Nessuno si può pià permettere di giocare con le istituzioni lombarde, già messe a dura prova. Il tempo è scaduto. Formigoni abbia un sussulto di dignità, si dimetta oggi stesso e si restituisca ai cittadini la parola.
13/10/2012
Mino Martinazzoli. alcuni anni fa: "Formigoni vuol fare la volontà di Dio, che Dio lo voglia o no". Profetico.
11/10/2012
Nel 1994 Bossi ha il coraggio di buttar giù Berlusconi. Nel 2012 Maroni ha il “coraggio” di tener su Formigoni. Maroni non è Bossi, è necessario dirlo?
10/10/2012
La situazione non è più tollerabile. Dopo il caso dell’arresto dell’assessore Zambetti, Formigoni non può più fare finta di niente. E’ giusto a questo punto andare subito alle elezioni e staccare la spina ad una Giunta ormai troppo compromessa. Le nostre dimissioni sono sul tavolo. Oggi abbiamo deciso per protesta di disertare le Commissioni consiliari.
10/10/2012
L'arresto dell'Assessore Zambetti è la conferma, semmai ve ne fosse bisogno, che non si può andare avanti così in Regione Lombardia. L'unica strada è ridare la parola agli elettori.L'appuntamento è oggi alle 18.00 sotto Palazzo Lombardia (lato Melchiorre Gioia) per il presidio di tutto il centrosinistra.
10/10/2012
L’arresto di Domenico Zambetti per voto di scambio con la ‘ndrangeta è la grave conferma che in Italia le mafie sono un potente fattore di perversa unificazione. Formigoni ne tragga le conseguenze. Ma si eviti di utilizzare questo malaffare sulle preferenze per tenere la scelta dei parlamentari nella mani dei capi di partito e di corrente.
26/9/2012
Il segretario regionale del Pd ha minacciato le dimissioni dei consiglieri regionali in Lombardia. Le dimissioni si danno, non si annunciano. In questo caso non servirebbero a niente. Meglio non farsi tentare da accorgimenti mediatici nocivi alla propria immagine e credibilità.
25/8/2012
Sulla vicenda dell'acquisizione del centro di ricerche di Nerviano occorre fare chiarezza dopo le notizie che vedono la procura di Roma indagare per presunta truffa ai danni della Regione Lombardia. Perchè Formigoni ha dichiarato dunque che questa operazione sarebbe stata a costo zero per i Lombardi?
25/7/2012
La notizia di oggi conferma e aggrava la preoccupante situazione che coinvolge direttamente il vertice della Regione Lombardia. Per la gravità delle accuse e per la delicatezza del momento, continuare a tenere ostinatamente sovrapposte le questioni danneggia in modo irreparabile proprio l’ente regionale. Serve un’assunzione di responsabilità che fino a qui non c’è stata.
19/7/2012
Mentre Formigoni si difende dalle accuse, l’assessore alla sanità di Regione Lombardia, Luciano Bresciani, sul suo sito definisce Daccò un “faccendiere” e spiega di preparare riforme per evitare nuovi casi come quelli di San Raffaele e Maugeri. Formigoni solo tre giorni fa aveva definito Daccò “un innocente incensurato”. Dentro a palazzo Lombardia c’è dunque chi crede che la magistratura abbia colto nel segno, ed è l’assessore alla sanità, che qualcosa dovrebbe pur conoscere. Basta questo per dire che le tesi difensive del presidente della Regione non sono molto efficaci.
17/7/2012
2 giugno 2012 Matteo Salvini (Lega Nord) "Mi auguro che il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni lasci il suo incarico di Commissario generale di Expo perche' la regione ha bisogno di un impegno costante 24 ore su 24 e non di gente che va in vacanza in luoghi esotici". 2 luglio 2012 Matteo Salvini (Lega Nord) ''La nostra convizione resta quella che l'Expo abbia bisogno di una persona che si dedichi 24 ore su 24. Non pensiamo che Formigoni sia in grado di garantirlo. Se il dibattito arriva in aula, glielo consiglieremo”. 17 luglio 2012, il dibattito arriva finalmente in aula e la Lega Nord non solo vota contro l’ordine del giorno presentato dal Partito Democratico che chiedeva di sostituire il commissario generale di Expo ma porta a casa, d’accordo con il Pdl, un sub-commissario che affiancherà Formigoni. Ancora una volta la Lega si dimostra un cane che abbaia ma che non morde, sottraendosi alle sue responsabilità e prendendo in giro i cittadini lombardi. Salvini poi sembra sempre più un Alfano in salsa padana. Così duri a parole, così inconsistenti nei fatti.
28/6/2012
E’ vero che la Lega vuole mandare a casa Formigoni? Sarà, ma i miei dubbi sono forti. Con quali progetto e con quali alleati si ripresenterebbe agli elettori? L’ambizione di guidare contemporaneamente le tre più grandi Regioni del Nord è priva del necessario sostegno elettorale.
24/6/2012
E’ di ieri la notizia dell’iscrizione nel registro degli indagati di Roberto Formigoni. Secondo la stampa sarebbe avvenuta nell’ambito dell’inchiesta sulla sanità lombarda. Occorre ora tornare al voto, ridare la parola agli elettori al più presto. Se non se ne rende conto Formigoni, lo facciano i due partiti che lo sostengono, il Pdl e la Lega. Altrimenti si assumono la responsabilità davanti ai cittadini lombardi.
14/6/2012
E’ di oggi la notizia che, per presunte irregolarità nell'assegnazione di progetti di sperimentazione clinica, 28 persone sono indagate dalla Procura di Milano. Tra questi il direttore generale della sanità lombarda Carlo Lucchina, braccio destro del governatore Roberto Formigoni, e i direttori sanitari delle aziende ospedaliere di Busto Arsizio e Saronno.
9/6/2012
“Eccellente!” è il nome della nuova iniziativa del gruppo regionale del Partito democratico. E’ un blog che nasce con l’obiettivo di smascherare il mito dell'eccellenza formigoniana propagandato in questi anni. L’idea è semplice, è una pratica di smascheramento, mutuata dai paesi anglosassoni, svolta attraverso accurate ricerche con lo specifico intento di appurare la validità del sistema lombardo.
8/6/2012
Significativo l' atteggiamento leghista a proposito dei casi De Gregorio e Formigoni.
Autore: Paolo Rossi     Tags: lega, De Gregorio, Formigoni
6/6/2012
Oggi in Consiglio Regionale si è discussa la mozione di sfiducia al Presidente della Regione, Roberto Formigoni. Pdl e Lega, come previsto si sono arroccati in difesa delle proprie poltrone e hanno votato compatti respingendo la mozione.Formigoni ha così incassato la fiducia del Consiglio ma quella dei lombardi è ormai persa.
5/6/2012
Nella seduta di Consiglio Regionale di domani si discuterà la mozione di sfiducia al presidente Formigoni, presentata dal Partito Democratico insieme a Idv e Sel. Il tempo è scaduto. La Lombardia non merita ulteriori teatrini.
23/5/2012
Formigoni è a fine corsa. L'opposizione in Regione può contare sul grande cambiamento avvenuto alle elezioni amministrative nei 25 comuni lombardi. Ma il messaggio del 20 e 21 maggio va raccolto senza politicismi e in discontinuità con il modello che ha governato la Lombardia.
9/5/2012
Interessante l’analisi (breve) di Ernesto Galli della Loggia sul caso di Comunione e Liberazione e sull’esperienza del cattolicesimo politico in Italia. Non concordo su due punti, 1) che la fine della leadership politica di Formigoni possa rappresentare il tramonto di Cl; 2) che il cattolicesimo politico sia preda della tentazione egemonica e dell’autosufficienza. Semmai, corre il rischio di cadere nell’insignificanza, magari in cambio di qualche posto di potere.
27/4/2012
Nei recenti scandali della sanità lombarda esistono verità che vanno raccontate e sono quelle dei numeri che Formigoni non dice. Dopo il capitolo della cosiddetta legge Daccò, c’è quello, ben più cospicuo, delle “funzioni non tariffate”, diverse cioè da quelle rimborsate secondo il meccanismo dei drg: un fiume di denaro che Regione indirizza per quasi il 20% verso strutture sanitarie private.
24/4/2012
Settimana scorsa abbiamo presentato, come Partito Democratico, i dati della nostra inchiesta sulla sanità lombarda, smentendo quanto detto da Formigoni e dimostrando che la Lombardia è la Regione italiana che paga di più la sanità privata che accredita. Nelle prossime settimane continueremo la nostra azione per smascherare dove e come vengono impiegati i soldi pubblici nel sistema formigoniano ormai giunto al capolinea. Sull'argomento vi segnalo la mia intervista pubblicata questa mattina dal quotidiano "La Prealpina".
20/4/2012
La Lombardia è la Regione italiana più generosa con la sanità privata, che pesa per il 43,8% nel bilancio sanitario regionale. Questo dato lo si evince dalle tabelle del Ministero della Salute contenute nella “Relazione sullo stato sanitario del Paese (2009 – 2010)”, tabelle che usano come indicatore la spesa per “assistenza sanitaria erogata da enti privati, accreditati e convenzionati”. Un dato molto più significativo di quello utilizzato, peraltro in modo impreciso da Formigoni, che invece considera il numero di posti letto del privato accreditato.
20/4/2012
Successo ieri sera per l’iniziativa culinaria di beneficenza organizzata a Varese dalla Fondazione Ascoli. Ma qualche buon cuoco non sarebbe stato rintracciabile anche fra personalità estranee al “forza leghismo”, magari dopo le prossime elezioni amministrative?
19/4/2012
Come la lettera di Veronica squarciò il velo di ipocrisia su Berlusconi, la lettera della moglie di Simone - pur da persona comprensibilmente ferita - racconta quello che è diventato Formigoni. Mi dispiace sinceramente per molte delle persone che militano in CL. Persone con cui sono cresciuto e che stimo. Proprio per questo spero che anche loro si rendano conto che così non si può più andare avanti. E' bene che tutti - sottolineo tutti - si prendano le proprie responsabilità.
19/4/2012
La lettera sul Corriere di oggi della signora Carla Vites, moglie di Antonio Simone, ex assessore alla sanità e amico del cuore di Formigoni, in carcere da venerdì scorso, è impressionante. Leggetela tutta, offre il quadro dei rapporti fra Simone, Daccò e il “governatore”, di ciò che c’è (anche) dentro CL. Nel post troverete il link.
18/4/2012
Roberto Formigoni si è molto indebolito nell’opinione pubblica ma si è rafforzato dentro la coalizione a causa delle “disgrazie” della Lega. Le minacce di Umberto Bossi (qualche settimana fa) di disarcionarlo perché “gliene arrestano uno al giorno” appartengono all’era glaciale.
16/4/2012
Gli assessori cadono come birilli ma Formigoni resiste imperterrito, come se nulla fosse. Anzi, trova il modo di sostenere che fare le vacanze con personaggi che poi vengono accusati di essersi arricchiti ai danni della sanità lombarda sia del tutto normale. No, non è normale, c’è invece una patologia che deve essere sanata rivolgendosi al medico migliore: gli elettori.
15/4/2012
Dopo lo scandalo del San Raffaele (dissesto finanziario), quello della Fondazione Maugeri (fondi neri). Caro Formigoni, con i finanziamenti enormi che la Regione assicura alla Fondazione Maugeri, come fai a dire è “una delle 880mila aziende private della Lombardia”? Francamente, mi sembra una bella presa in giro.
6/4/2012
Il malaffare e il consumo di suolo hanno devastato la Lombardia. La caduta di Bossi è solo il preludio a quella di Formigoni, che, mentre tutto precipita, introduce le graduatorie regionali nella scuola. Robe da fuori di testa!
3/4/2012
Ci sono eventi diversi che possono trovare l’ospitalità di una Istituzione. Mostre, rassegne, concerti o convegni. Il Presidente Formigoni, senza più freni, ha scelto invece di dare lustro alla nuova sede della Regione Lombardia ospitando l’ultima puntata della trasmissione televisiva “L’isola dei famosi”.
22/3/2012
Una settimana fa, in una lettera al Corriere, Formigoni si vantava di avere voluto “che si installassero bastioni contro la criminalità come [...] l’Osservatorio in materia di legalità“. Dopo la vicenda di ieri in Consiglio regionale sulla commemorazione per Giorgio Ambrosoli (e la mancata presenza del figlio Umberto), Formigoni oggi a Radio 24 dice: “Questo osservatorio non so neanche che cosa sia“. E’ l’ennesimo segno di come il Presidente Formigoni sia in stato confusionale. La Regione più importante d’Italia merita ben altro. Il tempo è davvero scaduto.
20/3/2012
Oggi abbiamo lasciato l’aula dopo che Formigoni ha urlato “pirla, informati tu, pirla” al consigliere dell’Idv Stefano Zamponi che lo aveva accusato di non aver mai lavorato. Non conta quello che ne è seguito, ovvero che Formigoni si sia corretto dicendo “lei è un bugiardo”. Risultano anche patetiche le diverse sentenze che il presidente della Regione ha citato nel tentativo di argomentare che “dare del pirla non è reato”. Per me “pirla” rimane un’offesa, oltre che un’espressione poco adatta all’aula del consiglio regionale dove è stata proferita. Per questo ho abbandonato l’aula. Ma è ancor più grave pensare che il dibattito sul peso della parola “pirla” sia andato a prendere il posto del tema che stavamo affrontando, ovvero la richiesta di dimissioni del presidente del consiglio leghista Davide Boni. Il clima di tensione era palpabile, ma il crollo di nervi e stile di Formigoni è stato ingiustificabile. Ma è anche sintomatico di come sia impossibile lavorare quando il protagonismo e la prepotenza di qualcuno vuole prevaricare. Lo spettacolo reso oggi dal Presidente della giunta è da vergognarsi.
Autore: Stefano Tosi     Tags: Formigoni, Zamponi, boni
13/3/2012
Se è esistito un modello Formigoni (come lui asserisce), molte anomalie nel funzionamento dell’Istituzione, nella gestione della sanità e gli squilibri del territorio, dimostrano l’esigenza di un forte e rapido cambiamento culturale e politico.
7/3/2012
Il video di Roberto Formigoni che, su una fiesta blu, canticchiando va a fare 10 euro di benzina e si sorprende per quanto sia diventata cara è, per essere gentili, davvero infelice. Come Presidente della regione più popolosa d’Italia con i suoi 10 milioni di abitanti, deve avere più peso sul Governo centrale per quanto riguarda tutte le problematiche inerenti le province di frontiera della Lombardia. E proprio sulla questione del prezzo dei carburanti, mesi fa, aveva promesso un deciso intervento.
6/3/2012
Il Presidente del Consiglio Regionale Davide Boni (Lega Nord) è indagato dalla procura di Milano per corruzione. Ora Boni sia coerente con quanto ha affermato più volte per casi analoghi che hanno coinvolto l'ufficio di presidenza e si dimetta immediatamente dalla carica di Presidente. In generale è l'ennesima prova, se mai ce ne fosse bisogno, che Regione Lombardia si trova in una situazione politica insostenibile. Sono ormai troppe le persone indagate vicine a Formigoni o che hanno fatto parte delle sue Giunte. E l'elenco sembra incredibilmente non finire mai. Si metta subito fine a questa legislatura e si ridia la parola agli elettori. Altrimenti Pdl e Lega Nord si assumeranno la responsabilità di prolungare questa agonia che penalizza i cittadini lombardi e danneggia la dignità dell'istituzione regionale.
11/2/2012
Riguardo alle misure per la crescita di Formigoni: siamo passati dalle dodici frustate per l’economia lombarda annunciate dal governatore in pompa magna un anno fa a una roboante proposta di legge di 64 articoli.
18/1/2012
Le incrostazioni del potere formigoniano dopo 17 anni di dominio sono forti, pericolose e visibili. Urge l’alternativa politica o almeno l’alternanza delle persone. Fra poco più di un anno ci saranno le elezioni politiche e Formigoni si ricandiderà per la terza volta. Ebbene stia a Roma e renda inevitabili le elezioni anche in Lombardia..
17/1/2012
Non è più credibile la favola delle responsabilità individuali: non si tratta più di casi isolati. Le persone vicine Formigoni e colpite dalle richieste della magistratura hanno rivestito o rivestono ruoli di massima responsabilità in Regione Lombardia. Per non parlare del caso San Raffaele (proprio oggi è stata nominata la commissione d’inchiesta del Consiglio regionale).
16/1/2012
Dopo Prosperini e Nicoli Cristiani, Ponzoni è il terzo ex assessore regionale colpito da una richiesta di arresto. Senza contare che sono diversi gli uomini vicini al presidente Formigoni sotto indagine da parte della magistratura. Occorre approvare in poche settimane una legge elettorale senza più listini bloccati e andare al voto nel più breve tempo possibile per un forte rinnovamento della Regione Lombardia.
14/12/2011
Il decreto “salva – Italia” presentato dal Governo prevede dal primo gennaio il ritocco all'addizionale regionale Irpef. Formigoni ora non si faccia scudo della manovra Monti e si impegni per dare maggiore equità difendendo i redditi medio bassi. Nessuno obbliga la giunta regionale ad aumentare automaticamente l' addizionale per tutti gli scaglioni di reddito.
6/12/2011
Ieri abbiamo presentato in Consiglio Regionale una mozione di censura nei confronti dell’assessore all’Ambiente Marcello Raimondi, per i comportamenti che ha tenuto sul tema della legge sull’acqua. Oggi abbiamo appreso che lo stesso Raimondi insieme al suo collega Rossoni, sarebbero tra i nuovi nomi che emergono dagli atti dell'inchiesta della Procura di Brescia.
5/12/2011
Oggi il presidente Formigoni è intervenuto in aula per riferire sulla vicenda che ha portato all'arresto del vice-presidente del Consiglio Regionale Nicoli Cristiani. Un intervento deludente. La vicenda è grave e scioccante ed è un errore minimizzare quanto avvenuto. Ci aspettiamo ora che la Regione si costituisca parte civile al processo che ci sarà.
4/12/2011
Formigoni, dall'inizio della legislatura, non ha mai trovato il tempo di partecipare ai lavori del Consiglio Regionale. Per una questione delicata come l'arresto del vice-presidente Nicoli Cristiani ha annunciato che martedì riuscirà ad essere in aula per mezz'ora.
3/12/2011
Formigoni ha detto ieri a Repubblica di essere stato il primo a denunciare le storture di leggi elettorali basate su listini o listoni nazionali che impediscono alla gente di scegliere. Incredibile impudenza. E’ stata la sua maggioranza a impedire in Lombardia l’eliminazione del “listino del presidente”.
2/12/2011
In Lombardia servirebbe come il pane una alternativa credibile alla maggioranza politica che governa dal 1995, ma questa la decretano gli elettori. Ma anche per chi vince per un lungo periodo c’è il dovere dell’alternanza delle persone alla guida dell’ istituzione. Il limite di due legislature per un presidente eletto direttamente dai cittadini è ineludibile. Formigoni non lo ha voluto e di questo porta una pesante responsabilità.
20/11/2011
Sarà molto difficile per Formigoni conquistare la candidatura a premier del centrodestra ma penso che in ogni caso alla prossima occasione sbarcherà a Roma. La conseguenza saranno le elezioni anticipate in Regione. Ecco alcuni problemi da risolvere.
15/11/2011
E’ stata bocciata oggi, grazie ai voti contrari di Pdl e Lega, una mozione dell’IDV che chiedeva di estendere anche al Presidente della Regione e agli Assessori il taglio del rimborso sostitutivo dell’auto di servizio. Siamo di fronte a una stagione di tagli pesanti e la politica deve saper essere esemplare. Non c’erano motivi di bocciare la mozione, come invece hanno fatto Pdl e Lega.
21/9/2011
Invece di capire come Regione Lombardia potrà far fronte alla stangata del Governo c'è qualcuno che trova il tempo per "ardite" ricostruzioni storiche. Sentite l'ineffabile assessore alla protezione civile Romano La Russa. Parole inqualificabili, senza alcuna giustificazione. Povero Formigoni, dopo la Minetti, Renzo Bossi, la Rizzi e la sua maga ora gli tocca anche questo...
22/8/2011
Si riparla di accorpare alcune Regioni. Buonissima idea. Ma l’istituzione della Padania no. Sarebbe sostanzialmente la secessione del Nord dall’Italia.
21/7/2011
Formigoni ha annunciato che il previsto ticket da 10 euro sarà rimodulato in modo tale che per le prestazioni sotto i 5 euro non si pagherà nulla, mentre per le altre prestazioni dai 5,01 euro in su si pagherà un contributo del 30% fino ad un massimo di 66 euro. Queste prestazioni sono ben 638 e per queste i lombardi pagheranno fino a 66 euro. Venti euro in più di quanto previsto dalla manovra nazionale.
19/7/2011
Scelta sbagliata, per i cittadini è una soluzione ancora più gravosa del ticket da 10 euro. Saranno pochissime le prestazioni su cui non si applicherà la maggiorazione e invece il conto sarà ben più salato, oltre i 46 euro, per più di un terzo delle 2017 prestazioni incluse nel tariffario regionale.
25/5/2011
La Giunta Formigoni si rivela ancora una volta bacchettona e clientelare: dà per legge disposizioni morali e sostiene le opere cattoliche coi soldi di tutti i cittadini
16/5/2011
Dopo la mamma di Batman ecco il fratello di Fonzie al voto (http://civati.splinder.com)
15/3/2011
Questa mattina, all’inizio dei lavori del Consiglio, è risuonato in aula l’inno di Mameli, come previsto delle legge regionale sulle celebrazioni per i 150 anni dell’unità d’Italia. L’inno, solenne simbolo della nostra nazione, è stato però ancora una volta occasione per un indecoroso e strumentale via vai.
2/2/2011
Le Lega Nord ha fatto del federalismo la sua bandiera. A Parole. Passando ai fatti, per 24 parchi regionali e 80 parchi sovracomunali sono in arrivo direttori-commissari nominati direttamente dal Pirellone (nomine politiche centralizzate, esattamente come nella sanità).La Lega tace e come si suol dire acconsente.
19/10/2010
Dietrofront di Formigoni e Lega: si può fare il nucleare in Lombardia, ora che le elezioni si allontanano...
19/10/2010
L' avvallo di Lega e Formigoni alle dichiarazioni del neoministro Romani su di un possibile nuovo insediamento di una centrale nucleare il Lombardia, sono sconcertanti.
Autore: Paolo Rossi     Tags: nuclearismo, Romani, Formigoni, lega
0/10/2010
Dopo lo scandalo del San Raffaele (dissesto finanziario), quello della Fondazione Maugeri (fondi neri). Caro Formigoni, con i finanziamenti enormi che la Regione assicura alla Fondazione Maugeri, come fai a dire è “una delle 880mila aziende private della Lombardia”? Francamente, mi sembra una bella presa in giro. .
4/8/2010
Un presidio questa sera al Pirellone per bloccare la decisione della Giunta Formigoni di dare la gestione dell'acqua ai privati
31/7/2010
L'ONU approva una risoluzione che definisce l'acqua un diritto umano essenziale e quindi ne esclude la commercializzazione come bene economico fonte di profitto. Dall'altra parte dell'Atlantico, in Lombardia, la Giunta Formigoni apre all'entrata dei privati nel business dell'acqua!
16/7/2010
L'inchiesta e gli arresti per i rapporti tra 'ndrangheta e politica si avvicinano alla Giunta del Pirellone e lambiscono le grandi famiglie del centrodestra che governa incontrastato la Lombardia
7/7/2010
I tagli di Tremonti ridurranno del 20% il trasferimento alle Regioni. Meglio il ponte sullo stretto o i viaggi dei pendolari?
0/5/2010
Dopo lo scandalo del San Raffaele (dissesto finanziario), quello della Fondazione Maugeri (fondi neri). Caro Formigoni, con i finanziamenti enormi che la Regione assicura alla Fondazione Maugeri, come fai a dire è “una delle 880mila aziende private della Lombardia”? Francamente, mi sembra una bella presa in giro. .
25/3/2010
Una schifezza elettorale che rivela un cinismo senza pari
Autore: Mario Agostinelli     Tags: Formigoni, Elezioni
18/3/2010
Dopo Oil for food Pirellone di nuovo al centro di traffici internazionali
10/3/2010
Il business dell’oro trasparente
1/3/2010
Dopo il pasticcio del Lazio quello della Lombardia che mette a rischio la stessa candidatura di Roberto Formigoni.
12/2/2010
La relazione della Commissione d’inchiesta sulla bonifica dell’area ex-Sisas
11/2/2010
Il Centrosinistra nell’ultima seduta del consiglio regionale ha impedito con una condotta strumentale di riformare in senso liberale l’ultimo autentico pezzo di socialismo reale: il sistema del trasporto pubblico locale.
9/2/2010
La Regione Lombardia si conferma a livelli di eccellenza per quanto concerne la sanità, sia in ambito nazionale che europeo.
8/2/2010
Le bugie dei nuclearisti a tutti i costi
5/2/2010
L'inaugurazione della Pedemontana e tutte le altre fatte in questo periodo preelettorale servono a nascondere tutti i fallimenti di Formigoni e la sua Giunta a partire da Malpensa, proseguendo per Arese, continuando con l’arresto di Prosperini, per finire con le manifestazioni di piazza o le scalate sui tetti degli operai senza lavoro.
4/2/2010
L'inaugurazione farsa del tunnel del Malpensa Express
23/1/2010
L’uso politico delle catastrofi altrui
18/1/2010
La vicenda del direttore regionale critico con Formigoni
17/12/2009
I conti della Lombardia non tornano
16/12/2009
Il fallimento del modello Formigoni che accompagna il declino della Lombardia
2/12/2009
Formigoni attacca la magistratura
27/11/2009
Sul blog dell’altro ieri G.Magli mi ha scritto così: “ho letto oggi sul Corriere che ci sono circa 100 parlamentari con doppio incarico. E’ un fatto grave. In Lombardia com’è la situazione?”
10/11/2009
Le ragioni del dominio del centrodestra
5/10/2009
Formigoni e Bossi hanno da sempre vestito i panni dei moralizzatori
Autore: Mario Agostinelli     Tags: lega, Formigoni
11/6/2009
Gli scandali degli ospedali
Autore: Mario Agostinelli     Tags: sanità, Formigoni
28/5/2009
Il BIE – Bureau Intenational des Espositions – lancia messaggi allarmatissimi. Il 2 giugno, giorno dell’incontro a Parigi, Milano e la Lombardia rischiano di presentarsi troppo deboli
Autore: Giuseppe Adamoli     Tags: Formigoni, moratti, bossi, expo
15/5/2009
La morsa degli affari sugli ospedali lombardi
17/4/2009
I licenziamenti di Malpensa e Linate
Autore: Mario Agostinelli     Tags: malpensa, Sea, Formigoni
21/3/2009
La direzione nazionale del Pd, lunedì mattina, deciderà i criteri per le candidature europee. Berlusconi vuole invece candidarsi lui stesso e riempire le liste di ministri, governatori regionali e personaggi vari
14/3/2009
Ricorso contro il Tar, decisione vergognosa
12/3/2009
Tre condanne emesse dal Tribunale di Milano nell’ambito del processo “Oil for food”
6/3/2009
In Val Seriana l'Ospedale del modello Formigoni
27/2/2009
Sul necleare i conti senza l'oste
23/2/2009
Il passaggio da “Tavolo Milano” a “Tavolo Lombardia”: non è un fatto semantico, ma di sostanza politico-istituzionale
Autore: Giuseppe Adamoli     Tags: expo, Formigoni, moratti, Penati
19/1/2009
Tutte le battaglie politiche (tra vittorie e sconfitte) portate avanti nel corso dell’ultimo anno e che si rinnovano anche per il 2009.
16/12/2008
Caos con l'alta velocità, le reazioni di Formigoni e Cattaneo. Speriamo in un 2009 più puntuale, ma la soluzione non è certo bloccare il "Freccia rossa"
22/10/2008
Ci sono 25 paesi che chiedono di poter atterrare in questo aeroporto e oggi non possono farlo. Il fatto è che, incredibilmente, non potranno nemmeno in futuro poiché il Governo, ponendo la fiducia sul “decreto Alitalia”, ha fatto saltare tutti gli emendamenti.
17/10/2008
150 milioni di euro elargiti per Catania e 500 milioni per Roma, tutti gli anni a partire dal 2010. Risultato: a Milano per l’EXPO arriveranno 1 miliardo e 470 milioni entro il 2015. A Roma solo dal 2010 al 2015 andranno 3 miliardi.
Autore: Giuseppe Adamoli     Tags: expo, Morati, Penati, Formigoni
15/10/2008
Vi invito a leggere questo intervento di Cesare Chiericati sul sistema ferroviario in Lombardia
13/9/2008
Mariastella Gelmini potrebbe essere la candidata Presidente del PDL? E perché no?
12/9/2008
Sarà vero? Nel Consiglio di Amministrazione della Società che gestirà l’EXPO 2015, non ci sarebbe un solo rappresentante della Regione
12/9/2008
Serve una logica aeroportuale lombarda efficiente e di un piano industriale di Alitalia per il recupero di Malpensa.
5/8/2008
Nell’intervista che pubblico sul sito e che mi è stata fatta da Federico Bianchessi della Prealpina dal titolo “Ora il governo tratti per le nuove rotte di Malpensa”, do conto in maniera sintetica delle mie opinioni per quanto riguarda sia Alitalia che Malpensa.
29/7/2008
E’ in corso la seduta del Consiglio regionale sul Documento di programmazione economico-finanziaria 2008/2010. Che tristezza! Avrebbe dovuto rappresentare il rilancio della Regione dopo la lunga pausa delle elezioni politiche, dopo il siluramento del Presidente Formigoni quale “grande” Ministro della Repubblica al termine di tredici anni di Regione, dopo il rimpasto della Giunta regionale con la sostituzione di tre Assessori, dopo il cambiamento profondo dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio e il rinnovo delle Commissioni.
30/11/1899
Dopo lo scandalo del San Raffaele (dissesto finanziario), quello della Fondazione Maugeri (fondi neri). Caro Formigoni, con i finanziamenti enormi che la Regione assicura alla Fondazione Maugeri, come fai a dire è “una delle 880mila aziende private della Lombardia”? Francamente, mi sembra una bella presa in gir
0/0/0000
Dopo lo scandalo del San Raffaele (dissesto finanziario), quello della Fondazione Maugeri (fondi neri). Caro Formigoni, con i finanziamenti enormi che la Regione assicura alla Fondazione Maugeri, come fai a dire è “una delle 880mila aziende private della Lombardia”? Francamente, mi sembra una bella presa in giro. .
0/0/0000
Dopo lo scandalo del San Raffaele (dissesto finanziario), quello della Fondazione Maugeri (fondi neri). Caro Formigoni, con i finanziamenti enormi che la Regione assicura alla Fondazione Maugeri, come fai a dire è “una delle 880mila aziende private della Lombardia”? Francamente, mi sembra una bella presa in giro.
I blog
Giuseppe Adamoli
Mario Agostinelli
Alessandro Alfieri
Raffaele Cattaneo
Paolo Rossi
Luciana Ruffinelli
Stefano Tosi
Lega Nord
Partito Democratico
Popolo della Libertà
Liberamente Politica
VareseNews
In primo piano
Dopo l'esperienza di Facebook il consigliere regionale del PD apre un blog su VaresePolitica, per rimanere in contatto ogni giorno con i cittadini
Archivi
Ultimi post
(31/1/2017 - 23:46)
(14/1/2017 - 00:03)
(2/1/2017 - 12:35)
(28/12/2016 - 00:49)
(5/12/2016 - 00:46)
(26/11/2016 - 12:34)
(17/11/2016 - 13:27)
(11/11/2016 - 16:28)
(5/11/2016 - 12:15)
(16/10/2016 - 15:28)